NOVITA’ FISCALI PER LA CONTRIBUZIONE ICI

| Inserito da | Categorie: Novità dall'AMI Nazionale

L’ Ufficio Federalismo Fiscale del Dipartimento per le politiche fiscali del Ministero dell’Economia e delle Finanze si è espresso in materia di determinazione dell’ICI nei casi di separazione/divorzio, con una nota del 3 aprile 2007, prot. n.4440/2007/DPF/UFF.


In particolare, ha disposto la possibilità per i Comuni di prevedere nei propri Regolamenti l’assimilazione ad abitazione principale dell’abitazione assegnata al coniuge separato/divorziato, con la conseguenza che, ai fini ICI, il coniuge proprietario(totale o parziale che sia) non assegnatario dell’immobile potrà beneficiare delle detrazioni e dell’aliquota ICI ridotta.


Tale previsione regolamentare costituirebbe deroga alla normativa generale. Non si dimentichi, infatti, che normativamente, il proprietario dell’immobile, anche se coniuge non assegnatario, è soggetto passivo ICI che deve versare l’imposta senza beneficiare delle agevolazioni per abitazione principale, in quanto ai sensi dell’articolo 8, comma 2, D.Lgs. n.504/92, per abitazione principale si deve intendere quella presso la quale il contribuente ha posto la sua residenza.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.