Il Pronto Soccorso passa dall’avvocato

| Inserito da | Categorie: Novità dall'AMI Nazionale

Il Quotidiano Il Resto del Carlino torna a parlare dello Sportello AMI a Bologna.

 

Il resto del Carlino 31.1.13

Commenti su Il Pronto Soccorso passa dall’avvocato

  1. Perchè non fanno il pronto soccorso per i padri derubati dai loro figli dalle madri con la complicità e il sostegno dello Stato, pardon, dei magistrati che operano quindi illegalmente mettendosi sotto i piedi Costituzione e legge infischiandosi dell’interesse del minore che con acrobazie giuridiche, superficialità ed intempestività ce lo contrabandano per il medesimo e calpestando la dignità, l’amor proprio, i progetti di vita che si interrompono al padre oltre a ridurlo al lastrico. Perchè di tutto ciò e del conseguente danno anche sociale che fanno i magistrati nessuno ne parla e tutti li temono? per caso questi così operando non sono simili ai delinquenti ? Non è chiara la malafede e la professionalità che mettono per raggiungere tali traguardi? La Corte di giustizia europea non li ha, lo Stato, più volte condannati? Quindi delinquenti incalliti che reiterano il reato e che reato per me nella graduatoria di essi si colloca dopo l’omicidio. Sino a quando un atto viene giudicato immorale o reato soggettivamente e non oggettivamente nel senso che si qualifica tale a secondo di chi lo compie tutto ciò che accade nella società di brutto è comprensibile. Tolleranza, civiltà tutte balle, solo vigliaccheria. Delle bestie che approfittano del potere che lo Stato conferisce loro per favorire il rapimento o la tenuta in ostaggio del bambino in modo che il padre anche pensando, non a cosa potrebbe accadere a lui, a cosa potrebbe accadere al figlio se commettese qualcosa di illegale, si deve fermare. Eppure lo Stato non discute con i rapitori. Chissa se queste porcate li hanno apprese dagli incalliti mafiosi o sono loro che, quelli, hanno addestrato.

  2. Antonio

    Non ho passato queste vicende ma tra quello che leggo e quello che sento da conoscenti e amici non posso che concordare con il grido del lettore qua sopra, che merita un’attenzione del tutto seria e un impegno per cambiare la vergogna di queste situazioni che non tutelano un bel nessuno, creano solo guasti irrimediabili per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.