L’ex coniuge ha diritto a una quota dell’impresa di famiglia ceduta unilateralmente e dopo la separazione dall’altro.

| Inserito da | Categorie: Novità dall'AMI Nazionale

Con sentenza 433 del 2012 la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito che, qualora l’ex coniuge venda l’impresa familiare dopo la separazione, l’altro coniuge ha diritto ad una quota del valore dell’azienda alienata. Così recita la I Sezione civile della Cassazione che ha rigettato il ricorso di un coniuge, avverso la sentenza resa in appello, che aveva stabilito, in sede di separazione, l’obbligo per quest’ultimo di corrispondere il 49% del valore dell’impresa all’altro coniuge….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.