Per la prima volta da quando è entrato in vigore, il reato di stalking è stato contestato a un figlio accusato di aver commesso atti persecutori contro la madre. Vittima una commerciante di Alba (Cuneo), di 60 anni, stalker il figlio trentenne, operaio, ha problemi di alcol.

La donna si è rivolta ai Carabinieri denunciando una serie di vessazioni, continue minacce e aggressioni, comprovati da referti medici e da testimonianze. Da qui la denuncia alla Procura per atti persecutori, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. L’indagato è stato in seguito affidato a un centro specializzato per la cura delle dipendenza dagli alcolici fuori città. 

www.ansa.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  rossi anna
    "con quali mezzi il coniuge tradito può difendersi da una... "
    Leggi tutto...
  •  Kasparek
    "La punizione più consona per questo abuso e' l'ergastolo Chi... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2018

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio