«La sentenza emessa dalla sezione specializzata in Diritto di Famiglia del Tribunale Civile di Roma, che condanna una moglie all’addebito della separazione a causa dello shopping “selvaggio” finalizzato soltanto all’acquisto di vestiario e profumi, rappresenta senz’altro un singolare precedente giurisprudenziale», così l’avv. Gian Ettore Gassani, presidente dell’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani.

 

«Di solito – spiega il matrimonialista – l’addebito della separazione viene pronunciato per infedeltà coniugale e violenza. Questa volta, invece, i giudici romani hanno ritenuto sussistere violazione dell’art. 143 c.c. (che obbliga i coniugi a concorrere alle spese nell’interesse della famiglia e, in particolare, dei figli) nel comportamento della moglie, la quale avrebbe utilizzato carte di credito e bancomat esclusivamente per proprie spese personali del tutto voluttuarie, al contrario del marito che aveva sostenuto da solo i costi del menage familiare».

 

«Secondo le cronache – precisa l’avv. Gassani – il processo avrebbe dimostrato che la donna non aveva sostenuto una sola spesa per i figli. Per tale ragione come conseguenza dell’addebito quest’ultima subirà la sanzione della perdita del diritto all’assegno di mantenimento (che si estenderà anche al divorzio)»

 

E continua: «Questa sentenza dimostra che il Diritto di Famiglia italiano sta cambiando. C’è più indulgenza per le infedeltà coniugali ma una maggiore severità per tutti gli atteggiamenti di disimpegno economico dei coniugi in danno della famiglia. La giurisprudenza italiana, pertanto, non sanziona soltanto i coniugi avari ma anche i coniugi egoisti in preda a shopping compulsivo destinato a soddisfare le sole proprie esigenze personali».

 

Infine: «E’ indubbio che tale provvedimento farà discutere, perché sancisce un nuovo criterio di giudizio circa i diritti e i doveri che i coniugi devono assumere e rispettare in costanza di matrimonio. E non solo. La giurisprudenza molto presto si pronuncerà anche in merito ai criteri di utilizzo effettivo  – da parte del genitore presso cui i figli sono collocati stabilmente  – dell’ assegno di mantenimento erogato dall’altro genitore. Tra gli addetti ai lavori, infatti, si insiste sull’obbligo della rendicontazione delle spese effettuate per i figli, attualmente non previsto dalla legge».

2 risposte a Punito il coniuge che spende soltanto per se stesso – Nuovo principio della giurisprudenza

  • anna claudia salluzzo scrive:

    Salve
    sono l’avvocato Salluzzo, legale del coniuge che è risultato vittorioso in questo procedimento. Essendo questa una vittoria dopo tanto studio, lavoro e attività processuale sarebbe stato carino potere vedere ricondotta questa sentenza anche alla mia attività.

    Grazie
    Avv Anna Claudia Salluzzo

    • dea scrive:

      Giusto dare visibilità a questo lavoro e a chi merita.
      complimenti cara ,Avv Anna Claudia Salluzzo e grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Gianni Loiacono
    "RIFORMA PILLON. La riforma sembrerebbe un fatto positivo perché da... "
    Leggi tutto...
  •  marco
    "esatto conosco diversi casi in cui gli assistenti del comune... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Nov
16
ven
14:30 L’ESCALATION DEGENERATIVA DAL RE... @ Federazione Marchigiana BCC
L’ESCALATION DEGENERATIVA DAL RE... @ Federazione Marchigiana BCC
Nov 16@14:30–19:30
LOCANDINA CONVEGNO STALKING_16.11.18 Sono previsti tre crediti formativi per gli avvocatiCondividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
15:00 Tavola rotonda AMI BARI LA CARTA... @ Aula Magna Corte di Appello di Bari
Tavola rotonda AMI BARI LA CARTA... @ Aula Magna Corte di Appello di Bari
Nov 16@15:00–19:00
Evento gratuito accreditato dall’ORDINE DEGLI AVVOCATI BARI (3 crediti formativi) ed in corso di accreditamento presso l’ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI PUGLIACondividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
15:30 LA CARTA DEI DIRITTI DEI FIGLI N... @ Bari - aula magna Corte d'Appello di Bari
LA CARTA DEI DIRITTI DEI FIGLI N... @ Bari - aula magna Corte d'Appello di Bari
Nov 16@15:30–19:00
Evento accreditato dall’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI (3 crediti formativi) e  dall’ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI PUGLIA (3 crediti formativi). AMI Bari 16 nov 2018 sk iscrizione convegno BariCondividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio