Viterbo – Sposo arrestato insieme ai ‘compari’ e fedi sequestrate. Questo il singolare epilogo di un matrimonio che stava per essere celebrato a Sutri, in provincia di Viterbo,  tra una donna di 35 anni, del posto, e un giovane marocchino. Lo sposalizio è stato interrotto dai Carabinieri della locale compagnia che hanno scoperto che si trattava di un matrimonio ‘combinato’: all’uomo, infatti stava  per scadere il permesso di soggiorno e attraverso lo scambio di fedi sperava di ottenere la cittadinanza italiana. Il promesso, e non mantenuto, sposo e’ stato arrestato insieme ai suoi due ‘compari’: un pregiudicato italiano di 45 anni e un magrebino di 32, entrambi residenti a Sutri.

A combinare il matrimonio, secondo quanto emerso dalle indagini, erano stati proprio i due ‘compari’, che erano riusciti a strappare il ‘si’ alla donna, con problemi psichici, esercitando su su di lei continue pressioni e promettendole una ‘dote’ di 500 euro. Sono accusati, come lo sposo mancato, di circonvenzione d’incapace.

I militari, in abiti civili, hanno fatto irruzione nella sala consiliare del comune mentre il sindaco di Sutri stava per iniziare a celebrare il matrimonio civile. Hanno ammanettato il marocchino e i suoi due testimoni. La donna, accompagnata da un’assistente sociale del comune, e’ stata portata in una stanza attigua dove, tra le lacrime, ha raccontato ai carabinieri tutti i dettagli della vicenda. I militari hanno sequestrato anche le fedi nuziali.

Oggi notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Alessandra
    "Sono separata da 14 anni e mezzo e la guerra... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco
    "Per le leggi esistenti in Italia come anche all'estero la... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Ott
26
ven
08:30 IMMIGRATI : QUALI DIRITTI? @ Palazzo di Giustizia di Agrigento - Aula Livatino
IMMIGRATI : QUALI DIRITTI? @ Palazzo di Giustizia di Agrigento - Aula Livatino
Ott 26@08:30–13:00
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Agrigento con 3 crediti formativi con delibera del 27.09.2018 . La partecipazione è gratuita . Per iscriversi occorre inviare una e.mail all’indirizzo palermo@ami-avvocati.it indicando nome, cognome, foro di[...]
15:30 Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Ott 26@15:30–19:00
Messa alla prova del processo minorile. Obiettivi di reinserimento sociale @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Accreditato dal COA di Potenza 3 crediti formativi 1 di deontologia. Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Nov
23
ven
09:00 X Congresso Nazionale. Quale fut... @ Hotel Cicerone
X Congresso Nazionale. Quale fut... @ Hotel Cicerone
Nov 23@09:00–Nov 24@10:00
X Congresso Nazionale. Quale futuro per il diritto di famiglia? Le riforme che vogliamo: quale affidamento condiviso? @ Hotel Cicerone | Roma | Lazio | Italia
Scarica il programma X Congresso Nazionale AMI_2018 EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e della Famiglia) comunica che: sono ammesse[...]
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio