I segnali di allarme: viaggi insoliti, hobby impegnativi e tante ore al lavoro


Un traditore è per sempre? Forse no. Forse c’è un modo per “recuperare” il compagno o la compagna caduti tra le braccia di qualcun’altro. Se la crisi viene superata, la coppia potrebbe uscirne addirittura più unita e forte. «Naturalmente ci sono casi in cui i partner tradiranno ancora, i cosiddetti ‘infedeli cronici’» avverte la psicologa americana Diana Kirshner, che sul suo blog di Yahoo Personals fornisce cinque ‘dritte’ per salvare il partner fedifrago.


SCOVARE IL TRADITORE – La Kirshner dà anche qualche consiglio su come smascherare una scappatella: 1. il partner fa sempre tardi al lavoro, 2. compie dei viaggi improvvisi e insoliti a cui non è invitato il compagno o la compagna, 3. il tradito riceve telefonate misteriose oppure trova (4) scontrini di regali mai ricevuti o ricevute di alberghi mai visti, 5. si dedica ad un hobby con troppa devozione e naturalmente (6) c’è un calo dell’intesa sessuale.


CINQUE SEGNALI – «Gli studi dimostrano che è possibile ricucire in modo stabile il rapporto, ma esiste comunque la possibilità di essere traditi di nuovo» dice la psicologa. «Esistono cinque segnali che possono aiutare a distinguere il traditore seriale da quello occasionale che è possibile riabilitare» scrive la Kirshner. Questi i segnali: 1. Il partner è sinceramente pentito e si assume tutta la colpa; 2. ha tagliato tutti i contatti con l’amante; 3. dimostra una rinnovata devozione nei confronti del compagno o compagna; 4. affronta la questione in modo aperto ed onesto, ha capito lo sbaglio e ha compreso cosa mancava nel rapporto; 5. è pronto persino ad affrontare la psicoterapia, per migliorare se stesso ed il rapporto. E se la scappatella dovesse diventare un vizio, meglio rompere i ponti e non farsi rovinare le relazioni future da una gelosia paranoica.


CORRIERE DELLA SERA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio