Avvocati matrimonialisti, in Italia gli ex coniugi sono soli


ROMA – La conflittualità in famiglia, come quella che nasce in occasione delle separazioni, e’ all’origine in Italia di circa 200 omicidi l’anno. Nel 75% dei casi, le vittime sono donne, nel 12% bambini, nella restante percentuale uomini. Atti violenti e distruttivi – come quello avvenuto nel bresciano dove un padre ha ucciso prima la figlia di appena tre anni e poi si e’ suicidato – non sono purtroppo un fatto isolato. Sono la conferma – spiega Gian Ettore Gassani, presidente dell’Associazione avvocati matrimonialisti – ”del disagio psicologico presente al momento di una separazione e che dovrebbe essere intercettato e prevenuto con adeguati sostegni psicologici e con la mediazione familiare. Interventi diffusi in molti paesi, soprattutto anglosassoni, ed invece assenti in Italia. Da noi si parla da tanti anni di mediazione familiare ma e’ ancora un servizio inesistente, le persone sono sole. Ecco che poi le tragedie sono inevitabili”.


”I primi sei mesi della separazione e post-separazione – aggiunge l’avvocato – sono quelli più a rischio per persone il cui controllo psicologico non e’ stabile. Episodi violenti sono frequenti, si va dalle percosse alle lesioni fino ai gesti estremi. Nelle procedure di separazione aspre e’ necessario il sostegno psicologico e in Italia non c’e’, i coniugi che si separano sono lasciati soli. Non basta la sentenza di un giudice per ricominciare una nuova vita, bisogna fermarsi ed ascoltare le persone, capire cosa succede”.


”Quando c’e’ una separazione – aggiunge l’esperto – le persone vanno prese in carico dallo psicologo e soprattutto va considerato il rischio di conflittualità”. Per Gassani, ”una riforma del diritto familiare dovrà prevedere forme di sostegno psicologico e di mediazione familiare nelle separazioni, ”l’ unico modo per evitare e prevenire le tragedie”.

0 risposte a Uccide figlia e si suicida: in famiglia 200 omicidi anno

  • Serena Ricciarelli scrive:

    E’ davvero destabilizzante come individuo e come operatore del settore venire a conoscenza di episodi cosi drammatici che, purtroppo, occupano sempre più spesso la cronoca quotidiana. Si ha la sensazione, però, che il tutto passi inosservato, quasi come se non si trattasse di gesti di tale efferatezza, dettati dalla disperazione, dalla solitudine, dall’impotenza e dalla rabbia di chi non riesce ad elaborare il lutto che segue ad una separazione coniugale e vive un legame di tipo disperante. Ammiro da sempre il lavoro dell’Avv. Gassani e la sua sensibilità nei confronti delle problematiche aventi ad oggetto il Diritto di Famiglia ed auspico anch’io un’imminente riforma che dia la possibilità di valorizzare e potenziare professioni “fantasma” come quella del mediatore familiare, il cui intervento risulta fondamentale nel contesto delle separazioni. E’ indispensabile, a mio avviso, seminare proprio una cultura della mediazione familiare, ancora sconosciuta in Italia e soprattutto lontana anni luce dalle aule di tribunale dove, il cinismo e gli astuti calcoli matematici, la fanno da padrone!!!

Rispondi a Serena Ricciarelli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Dic
13
ven
14:30 Quale diritto di famiglia per la... @ Catania, Villa Cerami - Aula Magna
Quale diritto di famiglia per la... @ Catania, Villa Cerami - Aula Magna
Dic 13@14:30–Dic 14@13:30
Quale diritto di famiglia per la società del XXI secolo? Oltre al de iure condito: 4 tavole rotonde @ Catania, Villa Cerami - Aula Magna
Convegno accreditato dal COA di Catania (6 crediti formativi).Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Dic
14
sab
09:00 Il mantenimento del coniuge nei ... @ Sinagra, Palazzo Salleo
Il mantenimento del coniuge nei ... @ Sinagra, Palazzo Salleo
Dic 14@09:00–13:00
Il mantenimento del coniuge nei procedimenti di separazione e divorzio @ Sinagra, Palazzo Salleo
Il Convegno è in corso di accreditamento da parte dell’Ordine degli Avvocati di Patti (n. crediti formativi di cui n. in deontologia). La domanda può essere scaricata dal sito www.ami-avvocati.it o ritirata presso l’Ordine Avvocati[...]
Dic
16
lun
09:30 Diritto del minore ad una famigl... @ Napoli, Sala C3 Centro direzionale
Diritto del minore ad una famigl... @ Napoli, Sala C3 Centro direzionale
Dic 16@09:30–14:30
Diritto del minore ad una famiglia: disagio familiare, affido familiare, case famiglia. I servizi sociali in Campania @ Napoli, Sala C3 Centro direzionale
Il convegno è accreditato dal COA di Napoli (4 crediti formativi) e in via di accreditamento dall’Ordine degli assistenti sociali della Campania. Le iscrizioni potranno essere inviate a mezzo e-mail a salerno@ami-avvocati.it ovvero a napoli@ami-avvocati.it[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio