CASERTA – E’ stata la sala consiliare della Provincia di Caserta ad ospitare i lavori del convegno dal titolo “Tribunali a misura del minore: dai principi alla prassi”. Promosso dalla sezione sammaritana dell’Ami (Associazione Matrimonialisti Italiani), il convegno ha visto la collaborazione dell’Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia, della Camera Minorile, del Comitato Pari Opportunità del Foro di Santa Maria Capua Vetere e dell’Odv di Maddaloni. Obiettivo: riflettere sulle procedure e le accortezze da adoperare affinché i minori coinvolti in procedimenti legali siano tutelati nei lori diritti e nel rispetto della loro fragilità. Attraverso gli interventi dei relatori ed il confronto con gli addetti ai lavori, si è cercato di rispondere alle criticità esperite dai minori implicati in contesti giudiziari, così come rilevate nella consultazione avviata dal Consiglio d’Europa, come: ambienti che incutono timore, informazioni e spiegazioni inadeguate all’età del minore, la mancanza di informazioni e di spiegazioni adeguate all’età, procedimenti che durano troppo a lungo o, al contrario, troppo precipitosi. Ad aprile i lavori i saluti della presidente del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Maria Rosaria Cosentino, del presidente della provincia di Caserta Domenico Zinzi, del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere Alessandro Diana, del presidente nazionale Ami, Gian Ettore Gassani, del presidente della sezione napoletana dell’Ami, Valentina De Giovanni, e della Consigliera di Parità Francesca Sapone. A seguire gli interventi di Giancarlo De Donato, presidente Coordinatore del Settore Civile del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (“Il migliore interesse del Minore: la nuova responsabilità genitoriale”), di Giovanni Lopez, Psicoterapeuta (“La valutazione delle competenze genitoriali in ambito psico-forense”), di Bianca Adinolfi, pediatra e neuropsichiatra infantile all’Aorn “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta (“Audizione dei minori nei processi giurisdizionali”), di Roberto Pirro, responsabile dell’Ambito Territoriale C5 (“La rete dei servizi dell’Ambito afferente le responsabilità familiari: proposte ed interventi”), di Rossella Pagnotta, Consigliere Regionale Aimef (“La mediazione familiare come risorsa dei tribunali a misura del minore”). Ad introdurre e moderare i lavori Alfonsina Mastracchio, presidente Ami di Santa Maria Capua Vetere; prassi e giurisprudenza a cura di Armida Cudillo, Rosaria Zema, Fernanda D’Ambrogio e Rosanna Santoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  rossi anna
    "con quali mezzi il coniuge tradito può difendersi da una... "
    Leggi tutto...
  •  Kasparek
    "La punizione più consona per questo abuso e' l'ergastolo Chi... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2018

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio