COMUNICATO STAMPA


“L’AMI dichiara la sua solidarietà nei confronti di tutte le diversità”. Il presidente nazionale avv. Gian Ettore Gassani interviene sulla tragica vicenda che ha spinto al suicidio Paolo, minorenne transessuale di Catania, all’indomani della decisione del Tribunale dei Minorenni di Catania di assegnare il suo percorso di recupero ad una comunità ospitante già altri 35 minorenni extracomunitari clandestini. “In Italia – denuncia Gassani – non c’è cultura della diversità. Manca il rispetto per tutti coloro che, in qualche modo, si allontanano o fuoriescono dagli schemi classici della società: omosessuali, stranieri, portatori di handicap, anziani: come dimenticare il recente suicidio del ragazzo additato dai suoi coetanei come ‘anormale’ solo perché amava studiare più degli altri? Prevale il pregiudizio, si generano disagi. Lecito quindi approfondire le cause che hanno spinto questo ragazzo catanese a suicidarsi; necessario discutere sulle strutture di recupero, sui controlli interni, sulle dinamiche interculturali ed interpersonali evolute tra quelle mura”. Ancora: “L’AMI non intende in questa fase emettere giudizi di merito od attribuire responsabilità. Chiede però che sia fatta estrema chiarezza su questa tragica vicenda attraverso una verifica interna della magistratura sulle modalità e sulla cronologia nello svolgimento dei fatti e dell’iter decisionale da parte del Tribunale dei Minorenni di Catania; l’ispezione dovrà accertare se c’erano i necessari presupposti logistici ed ambientali perché la decisione di indirizzare il sedicenne in quella precisa struttura fosse presa. Nella convinzione che tutti i cittadini italiani, quindi anche i magistrati, vanno legittimamente posti a controlli superiori”. Gassani, infine, chiede “che l’ispezione riguardi anche la direzione e la gestione della casa di recupero di Marina di Palma di Montechiaro (Ag) nella quale è avvenuto il suicidio”.          
   Posizione condivisa dalla sezione distrettuale AMI di Catania: “Abbiamo il dovere di vigilare su tutte le diversità, noi che con arroganza e superficialità ci riteniamo normali, ed in particolare sui più giovani ed i più deboli” dice il presidente avv. Paola Barbara Giurato. ”Non è ammissibile che si debba morire per questioni burocratiche, e non è tollerabile che in tutta Italia non siano state approntate comunità di accoglienza per minori con un diverso orientamento sessuale o una diversa identità di genere”. 
 


Rif. Avv. Paola Barbara Giurato cell. 347.6191167
Ufficio Stampa 329/8721297

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Nov
21
gio
15:00 Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Nov 21@15:00–19:00
Bullismo e cyberbullismo, i nuovi volti della violenza tra i giovani @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Evento in via di accreditamento dal COA di Perugia locandina convegno 21.11.2019Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Nov
29
ven
09:00 XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
Nov 29@09:00–Nov 30@18:00
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI - LE PERSONE NELLA RETE: "CONNESSIONE AD ALTO RISCHIO" @ Residenza di Ripetta - Roma
Scarica AMI_ManiROMA_Unico_ev (3) AMI – XI CONGRESSO NAZIONALE_ev (1) Programma Congresso   EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio