Intervista al Presidente nazionale dell’AMI, Avv. Gian Ettore Gassani, per la prestigiosa rubrica del TG1 “TV7”.


Questa sera il tema affrontato è l’ipotesi di riconoscimento dei diritti dei conviventi more uxorio.


L’inchiesta nasce dalla denuncia della compagna del grande campione di alpinismo Walter Bonatti, scomparso il 14 settembre 2011.


Rossana Podestà, dopo trent’anni di convivenza con il famoso alpinista, ha dichiarato alla stampa nazionale di essere stata allontanata impietosamente dai sanitari della clinica dove era ricoverato Bonatti. Motivo: lei non era la moglie.


Tale notizia ha destato molto scalpore e ripropone la famosa questione di una mancanza legislativa in ordine al riconoscimento dei diritti delle coppie di fatto.


Ormai da anni se ne parla nel nostro Paese, ma è ancora tutto fermo.


Durante il Governo Prodi bis si parlò timidamente dei PACS e dei DICO, ma poi improvvisamente tale progetto di civiltà è stato miseramente archiviato.


Rispetto a determinate tematiche vi è una sordità bipartisan.


L’Europa ci guarda con sospetto.


Siamo uno dei pochi Paesi occidentali a non aver riconosciuto i diritti delle coppie di fatto in barba ai principi della Costituzione Europea.


 


AMI NAZIONALE


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio