Per il TAR di Milano non commette reato di stalking una mamma troppo ansiosa.


Il giudice legittimità ha dato torto ad un giovane universitario che aveva denunciato la madre per stalking, lamentando che gli telefonava troppo spesso e si appostava persino fuori dall’università per controllarlo.


Il TAR lombardo ha, invece, annullato l’ammonimento per la donna disposto dal Questore di Pavia, motivando che tale provvedimento non può essere utilizzato come “strumento per ingerirsi in situazioni di pura conflittualità familiare”  .


Avv. Claudio Sansò


Presidente AMI SALERNO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  licia bis
    "Cara Mamma, le auguro di non dover provare mai il... "
    Leggi tutto...
  •  Roberto bersan
    "Buon giorno: Cerco un avvocato umile che mi possa aiutare... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio