Il sostegno dei coniugi separati o divorziati che versano in particolari condizioni di disagio economico è diventato realtà in Puglia.

Il testo si muove su tre pilastri fondamentali: l’assistenza e mediazione familiare (laddove l’alta conflittualità tra i coniugi renda ulteriormente complesso l’esercizio del ruolo genitoriale con i correlativi diritti e doveri), il sostegno economico (dalle spese per le cure mediche a forme di prestito agevolato) e il sostegno abitativo (prevedendo accordi con l’Arca, l’agenzia regionali per la casa, e promuovendo progetti di gestione di immobili da destinare in via temporanea).

La dotazione iniziale per finanziare la legge ammonta a 500mila euro: 140 mila euro per il rimborso dei ticket sanitari e per prestiti a tasso agevolato, mentre 350mila euro sono destinati per il contributo ai comuni per la locazione di alloggi di proprietà pubblica a canone concordato e per il sostegno ai morosi incolpevoli.

http://www.barilive.it/news/politica/613588/sostegno-coniugi-separati-si-del-consiglio-regionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio