Gli ultimi due casi di violenza nei confronti di donne risalgono appena a dicembre scorso: a distanza di poche ore furono uccise Maria D’Antonio a Postiglione e Pierangela Gareffa a Vibonati. Nel primo caso Cosimo Pagani, ex marito, annunciò il delitto su facebook; nel secondo il marito, dopo averla accoltellata, continuò a giocare ad un videogame. Soltanto qualche mese prima, a Salerno questa volta, precisamente a Mercatello, Giuseppina Pappalardo, fu ferita gravemente dal suo ex compagno Antonio Memoli che subito dopo si tolse la vita, come Salvatore Varavallo domenica mattina a Giffoni Valle Piana. Sono questi soltanto alcuni dei casi che hanno fatto cronaca negli ultimi tempi nel Salernitano. Qualche anno fa fu un giostraio, sempre nel capoluogo, ad uccidere, presso lo studio dell’avvocato dove la lavorava, la sua ex compagna. Delitti che arrivano quando la storia è ormai finita, figli di un amore malato o della semplice esasperazione per ciò che non è più.
Uno spaccato di vita che emerge anche dai dati statistici sul naufragio delle coppie in tutta la provincia. Basti pensare che, secondo gli ultimi dati statistici, Salerno è in vetta alle classifiche per le separazioni non consensuali, che rappresentano 81% delle richieste di separazione, mentre i divorzi non consensuali sono il 75% di quelli che ogni anno vengono concessi.

Tratto da Il Mattino

Una risposta a Separazioni, è rissa in otto casi su dieci: a Salerno il record dell’odio di coppia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  cinzia
    "Una sola parola da chi ha subito violensa.....schifo in tutto... "
    Leggi tutto...
  •  Daniela Bianchi
    "Questa storia somiglia a quella di un mio carissimo amico... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Gen
12
sab
09:30 Corso di formazione: Le tracce b... @ Roma - via Casilina 233
Corso di formazione: Le tracce b... @ Roma - via Casilina 233
Gen 12@09:30–Giu 9@15:00
Corso di formazione: Le tracce biologiche sulla scena del crimine @ Roma - via Casilina 233
Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Gen
24
gio
15:00 GLI ASPETTI PATRIMONIALI NELLA F... @ Circolo Unificato dell'Esercito - Bologna
GLI ASPETTI PATRIMONIALI NELLA F... @ Circolo Unificato dell'Esercito - Bologna
Gen 24@15:00–18:00
GLI ASPETTI PATRIMONIALI NELLA FAMIGLIA @ Circolo Unificato dell'Esercito - Bologna
EVENTO ACCREDITATO PRESSO IL CONSIGLIO DELL’ORDINE FORENSE PER N 3 CREDITI FORMATIVI Partecipazione con iscrizione obbligatoria da effettuarsi esclusivamente online sul sito www.amiemiliaromagna.it Convegno 24.1.2019 Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Gen
31
gio
09:00 CORSO DI ALTA FORMAZIONE in “IL ... @ Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Messina
CORSO DI ALTA FORMAZIONE in “IL ... @ Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Messina
Gen 31@09:00–12:30
Il corso è rivolto ai laureati in materie giuridiche, socio-economiche o sociosanitarie, interessati alla qualificazione professionale nella gestione dei conflitti relativi all’esercizio della responsabilità genitoriale propri delle dinamiche familiari anche conseguenti all’annullamento del matrimonio, alla[...]
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio