Non si può ignorare il punto di vista del minore quando si deve decidere una volta per tutte con quale dei genitori separati il piccolo dovrà andare a vivere. E ciò anche se la madre-affidataria, che è straniera, dopo l’omologazione della “consensuale” aveva portato con sé i figli all’estero contro la volontà del padre. Lo chiariscono le Sezioni unite civili della Cassazione intervenendo in un caso di litispendenza internazionale con la sentenza 22238/09.
E’ stato accolto il ricorso della madre: il decreto della Corte d’appello è cassato e prima di decidere il giudice del rinvio dovrà convocare i minori. La Convenzione di New York sui diritti del fanciullo (1991) impone di ascoltare il bambino in ogni procedura giudiziaria che lo riguardi affinché il piccolo possa esprimere la sua opinione. Quando poi si deve decidere a chi affidare il minore l’audizione va ritenuta sempre necessaria, a meno che l’ascolto possa risultare in contrasto con gli interessi fondamentali del piccolo. E quando il giudice omette la convocazione perché ritiene che il minore non abbia sufficienti capacità di discernimento deve spiegare in modo adeguato la sua scelta. Ancora un esempio: nel procedimento per il mancato (illecito) rientro nell’originaria residenza abituale – aggiungono gli “ermellini” – l’audizione dei minori non è imposta per legge, visto il carattere urgente e meramente ripristinatorio della procedura. Ma l’ascolto, laddove possibile, è ritenuto comunque opportuno.
 
LA STAMPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


codice rosso

Convegno Ami 4 ottobre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Ott
4
ven
09:00 Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Ott 4@09:00–19:00
Convegno Nazionale: diritto di famiglia e giusto processo @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Palermo con 6 crediti formativi e presso l’Ordine degli Psicologi Regione Sicilia. SEDE: Biblioteca Centrale della Regione Siciliana (Corso Vittorio Emanuele 423 – nei pressi della Cattedrale) AMI-CONVEGNO[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio