Le indagini della Procura della Repubblica di Taranto in ordine al movente intrafamiliare da cui è scaturita la morte violenta di Sara Scazzi, dimostrano ancora una volta la terribile realtà delle violenze che si consumano nell’ambito familiare (non necessariamente quelle tra moglie e marito). “Esse testimoniano, mai come in questi ultimi periodi, la crisi degli affetti e dei rapporti tra persone della stessa famiglia” dice il presidente nazionale dell’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani, avv. Gian Ettore Gassani. “Le rivalità, le gelosie, i vuoti spiriti di competizione – continua – sono spesso alla base di fatti di sangue spesso efferati nelle modalità di esecuzione. Tra le peggiori tragedie familiari vanno annoverate quelle scaturite da futili motivi o da questioni legate all’eredità”.


 


“In Italia occorre distinguere tra le violenze che si consumano nell’ambito del singolo nucleo familiare da quelle esplose nella famiglia in senso lato (entro il quarto grado di parentela). Le carte processuali dimostrano quanto spesso, in ordine alle violenze consumate nella cerchia dei parenti, si realizzino fenomeno di connivenza ed omertà da parte di soggetti estranei alle violenze stesse. In tema di reati a sfondo sessuale è statisticamente dimostrato che almeno nel 40% dei casi il marito o la moglie coprono e tollerano le malefatte del coniuge a danno dei parenti abusati, figli e nipoti compresi. Per alcuni coniugi prevale l’interesse a conservare l’unità familiare piuttosto che quello ad interrompere la violenza. Occorre una politica seria di sensibilizzazione che miri a combattere ogni sorta di omertà e complicità, frutto di una sottocultura del tutto trasversale che riguarda, da nord a sud, tutti i ceti sociali”.


 


Il presidente Gassani conclude: “E’ indubbio che la sovraesposizione mass mediatica della terribile vicenda della povera Sara Scazzi abbia contribuito in maniera determinante a fare luce, sebbene parzialmente, su un dramma intrafamiliare che altrimenti sarebbe rimasto del tutto irrisolto come tanti altri. Esistono tante tragedie simili a quelle di Sara che non hanno portato alla identificazione dei presunti responsabili e sono migliaia i minori che in Italia ogni anno spariscono senza lasciare traccia si sé”.

0 risposte a Sara Scazzi: la crisi della famiglia italiana tra connivenze ed omertà

  • luigi morelli scrive:

    SECONDO ME DIMOSTRA SOLO CHE DOPO ESSERCI MESSI A DISQUISIRE DI BECCARI MONTESQUIE E ALTRI ABBIAMO PERSO IL TEMPO, TUTTO IL GARANTISMO CHE VUOI, A NON TROVARE QUATTRO CAVALLI PER SQUARTARE QUELLA M. IN MEZZO A UNA STRADA COME SI MERITA….SEI VERSIONI E QUELL’ALTRO MALEINCAVATO DEL PM SOLO PERCHE’ MAI NESSUNO LO POTRà CONDANNARE O PROCEDERE CONTRO DI LUI PERCHE’ COME SI SA SONO UNA COSA AL CSM PEZZI GROSSI E ALTI PAPAVERI DELL’OLIMPO GIUDIZIARIO GIURISDIZIONALELO PROTEGGE….

  • luisa guarriello scrive:

    Mi auguro vivamente che tragedie come quelle si Sarah riescano quantomeno a smuovere le acque soprattuutto in quelle famiglie dove silenzio e omertà sono al primo posto rispetto al dovere di parlare ed ascoltare i propri figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Nov
21
gio
15:00 Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Nov 21@15:00–19:00
Bullismo e cyberbullismo, i nuovi volti della violenza tra i giovani @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Evento in via di accreditamento dal COA di Perugia locandina convegno 21.11.2019Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Nov
29
ven
09:00 XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
Nov 29@09:00–Nov 30@18:00
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI - LE PERSONE NELLA RETE: "CONNESSIONE AD ALTO RISCHIO" @ Residenza di Ripetta - Roma
Scarica AMI_ManiROMA_Unico_ev (3) AMI – XI CONGRESSO NAZIONALE_ev (1) Programma Congresso   EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio