Roma, 16 nov. – (Adnkronos) – Una guerra tra ex per l’affido dei due figli minorenni finisce con la decisione della Corte di Appello di Roma-Sezione Minori, di togliere loro la patria potesta’ per attribuirla al Comune di Roma, nella persona del sindaco Gianni Alemanno. Cosi’, se i bambini, che oggi hanno 14 e 11 anni, dovessero ad esempio aver bisogno di un intervento chirurgico l’ultima parola spetterebbe proprio al primo cittadino. Lo racconta all’ADNKRONOS l’avvocato Laura Capitanio, legale della madre dei bambini: “la sentenza della Corte di Appello di Roma – commenta – mi ha abbastanza sorpreso, non avevano mai sentito di decisioni simili”. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Maria Antonietta Simone
    "Condivido appieno il contenuto del messaggio inviato al Governo dal... "
    Leggi tutto...
  •  Gerardo spira
    "In epoca covid 19. Dopo anni rileggo in questa pagina... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio