Roma, 16 nov. – (Adnkronos) – Una guerra tra ex per l’affido dei due figli minorenni finisce con la decisione della Corte di Appello di Roma-Sezione Minori, di togliere loro la patria potesta’ per attribuirla al Comune di Roma, nella persona del sindaco Gianni Alemanno. Cosi’, se i bambini, che oggi hanno 14 e 11 anni, dovessero ad esempio aver bisogno di un intervento chirurgico l’ultima parola spetterebbe proprio al primo cittadino. Lo racconta all’ADNKRONOS l’avvocato Laura Capitanio, legale della madre dei bambini: “la sentenza della Corte di Appello di Roma – commenta – mi ha abbastanza sorpreso, non avevano mai sentito di decisioni simili”. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio