“Confessare anonimamente a una moglie di essere stata l’amante del marito costituisce reato di molestie. Lo ha stabilito la Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 28493/2015,  che ha condannato in via definitiva una donna che con tre telefonate anonime aveva riferito alla moglie particolari dell’infedeltà coniugale e di altre situazioni simili del marito con altre donne”, così l’avv. Gian Ettore Gassani, presidente nazionale dell’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani.

 

“Si tratta senz’altro – commenta  il matrimonialista – di una sentenza rivoluzionaria, senza precedenti. Il fenomeno di ex amanti che svelano sui social network o a mezzo  telefono relazioni con uomini o donne sposati non può non costituire reato, sia per molestie che per diffamazione. Tali comportamenti costituiscono sottili violenze che avvengono anche mediante la cosiddetta lettera anonima”.

 

E continua: “La legge e la giurisprudenza non avevano ancora individuato nel reato di molestie queste condotte, che spesso distruggono famiglie e danno il via a procedure di separazione o divorzio o addirittura a gesti violenti. In particolare, sui social network vengono scelleratamente diffuse notizie e immagini tese a screditare o a molestare persone che hanno allacciato relazioni extraconiugali”.

 

Infine: “Questa sentenza farà da apripista rispetto alla scia notevole di iniziative giudiziarie che saranno intraprese da chi non solo ha subito il tradimento ma si trova a dover affrontare anche gli sberleffi dell’ ex amante del coniuge”.

 

Una risposta a Rivelare il tradimento alla moglie o al marito dell’ex amante è reato

  • Samantha Metzger scrive:

    Rivelare l’identità del proprio ex amante sulla propria pagina Facebook costituisce un reato? E in tal caso, anche se si elimini il post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Dic
13
ven
14:30 Quale diritto di famiglia per la... @ Catania, Villa Cerami - Aula Magna
Quale diritto di famiglia per la... @ Catania, Villa Cerami - Aula Magna
Dic 13@14:30–Dic 14@13:30
Quale diritto di famiglia per la società del XXI secolo? Oltre al de iure condito: 4 tavole rotonde @ Catania, Villa Cerami - Aula Magna
Convegno accreditato dal COA di Catania (6 crediti formativi).Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Dic
14
sab
09:00 Il mantenimento del coniuge nei ... @ Sinagra, Palazzo Salleo
Il mantenimento del coniuge nei ... @ Sinagra, Palazzo Salleo
Dic 14@09:00–13:00
Il mantenimento del coniuge nei procedimenti di separazione e divorzio @ Sinagra, Palazzo Salleo
Il Convegno è in corso di accreditamento da parte dell’Ordine degli Avvocati di Patti (n. crediti formativi di cui n. in deontologia). La domanda può essere scaricata dal sito www.ami-avvocati.it o ritirata presso l’Ordine Avvocati[...]
Dic
16
lun
09:30 Diritto del minore ad una famigl... @ Napoli, Sala C3 Centro direzionale
Diritto del minore ad una famigl... @ Napoli, Sala C3 Centro direzionale
Dic 16@09:30–14:30
Diritto del minore ad una famiglia: disagio familiare, affido familiare, case famiglia. I servizi sociali in Campania @ Napoli, Sala C3 Centro direzionale
Il convegno è accreditato dal COA di Napoli (4 crediti formativi) e in via di accreditamento dall’Ordine degli assistenti sociali della Campania. Le iscrizioni potranno essere inviate a mezzo e-mail a salerno@ami-avvocati.it ovvero a napoli@ami-avvocati.it[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio