Lite in strada tra due famiglie: la madre del giovane si scaglia contro la nuova compagna dell’ex marito e le strappa una falange

BERGAMO – Tra moglie e marito non mettere dito. Ne sa qualcosa una donna colpevole di essersi intromessa in una violenta discussione tra il suo attuale compagno e la sua ex moglie, per l’affidamento del figlio. Per aver ignorato il detto, infatti, il dito ce lo ha rimesso, staccato a morsi dalla mamma del bambino.   

La maxirissa è scoppiata a Bergamo l’altro ieri, ma si è saputo soltanto oggi. E’ avvenuta per strada, tra i genitori del bambino di 7 anni, i rispettivi nuovi compagni e pure il figlio maggiorenne di uno di loro. 

Il fatto. Ancora un bambino, dopo il caso di Padova, trascinato suo malgrado al centro di una triste vicenda, conteso tra mamma e papà e costretto a subire violenti strattonamenti. Il bilancio questa volta è di 5 denunciati e di una donna finita in ospedale, la nuova compagna di papà, alla quale l’ex moglie ha strappato a morsi la falange di un dito. La maxi rissa è scoppiata in via Silva, strada del periferico quartiere di Loreto.          

La dinamica. Il bambino era in auto con la madre e il nuovo compagno quando la vettura ha incrociato quella di papà che aveva a bordo la sua attuale compagna e il figlio (maggiorenne) di quest’ultima. I conducenti delle rispettive vetture si fermano. papà e mamma scendono e cominciano a discutere. Il genitore pare da tempo rivendichi dei diritti sul figlio che considera non rispettati. Dagli insulti si passa alla lite, i due ex coniugi vengono alle mani. Volano spintoni, calci, pugni. L’attuale compagna dell’uomo scende dall’auto e cerca di dividerli. Ma l’ex moglie se la prende anche con lei e, in un eccesso d’ira, la morde alla mano strappandole l’ultima falange di un dito della mano sinistra. È a questo punto che si inseriscono nel litigio anche gli altri, compreso il figlio dell’attuale compagna del papà del bimbo, che divide le due donne.   

L’intervento della polizia. La scena non passa inosservata ai numerosi passanti e in diversi chiamano la polizia: sul posto arriva una volante della questura. Gli agenti riportano la calma tra i cinque litiganti. La donna presa a morsi viene accompagnata in ospedale, dove i medici del pronto soccorso le diagnosticano la subamputazione della falange: suturata, è stata dimessa con 10 giorni di prognosi. Per tutti i coinvolti nella rissa scatta la denuncia a piede libero. Testimone in lacrime il bambino: resta ora da capire se saranno presi provvedimenti per il suo affidamento.

Il Messaggero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  licia bis
    "Cara Mamma, le auguro di non dover provare mai il... "
    Leggi tutto...
  •  Roberto bersan
    "Buon giorno: Cerco un avvocato umile che mi possa aiutare... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio