Le violenze andavano avanti da tempo nella famiglia del palermitano. Insieme alla moglie picchiavano e maltrattatavano i due figli.


(TMNews) – Il padre violentava in casa da tempo e ripetutamente la figlia di dieci anni. La madre e lo stesso padre picchiavano e maltrattatavano da tempo in casa i loro due figli minori. E’ lo scenario tragico di una famiglia siciliana svelato dalle indagini dei carabinieri della compagnia di Petralia Sottana, nel palermitano, che ha portato all’arresto di un uomo cinquant’enne, D.G., su ordine del Gip di Termini Imerese, Gallì.

L’accusa di maltrattamenti ai due coniugi risale a circa un mese fa e aveva determinato l’affido dei figli da parte del Tribunale dei minori ad una casa famiglia del palermitano. Ma lo sviluppo delle indagini ha fatto emergere anche l’agghiacciante scoperta della ripetuta violenza sessuale del padre sulla bambina. Che ha determinato l’arresto dell’uomo, motivato dal concerto pericolo di fuga, e il suo trasferimento nel carcere di Termini Imerese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio