La vicenda della piccola Anna Giulia rappresenta il simbolo della grave crisi dei rapporti tra molte famiglie italiane e la giustizia minorile. Da più parti si invoca l’abrogazione dei Tribunali per i minorenni, per altro creati dal regime fascista con il recondito fine di esercitare il controllo dei cittadini ricattandoli attraverso l’uso strumentale della tutela dei figli.


Ovviamente nel corso della storia i giudici minorili italiani hanno invece dato prova di grande capacità e modernità: ciò nonostante la complessità delle esigenze familiari attuali imporrebbe una riqualificazione della giustizia familiare e minorile attraverso il varo del Tribunale della Famiglia per il quale l’Ami già nel 2009 ha avviato contatti con il Ministero della Giustizia.


 


            L’avv. Gian Ettore Gassani, presidente nazionale Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani: “L’attuale giustizia minorile troppe volte appare succube dello strapotere dei servizi sociali che in alcune realtà giudiziarie incidono in modo determinante sulle decisioni dei giudici in ordine al destino di molti minori, come nel caso di Anna Giulia. L’Ami inoltre ritiene che il diritto di difesa dei genitori nel processo minorile sia del tutto marginale rispetto a ciò che accade dinanzi alla giurisdizione ordinaria: emerge uno strapotere dei giudici minorili che diventa ancora più insopportabile ed anticostituzionale nel momento in cui i tempi dei procedimenti sono particolarmente lunghi finendo con il vanificare anche i provvedimenti giusti e più necessari adottati nell’interesse del minore”.


 


            “Il rapimento dei genitori – continua – non può essere considerato più grave del ‘rapimento di Stato’ se si considera che l’allontanamento di un minore dev’essere sempre finalizzato al recupero del rapporto genitori-figli. Nel caso di specie l’Ami si augura che sia la coppia che gli organi competenti possano impegnarsi per risolvere una vicenda simbolo di tante altre e che soprattutto la bimba possa essere immediatamente affidata ai parenti e non ad una nuova casa famiglia; l’affidamento dei minori presso le case famiglia dev’essere considerata soltanto come ‘l’ultima spiaggia’ in considerazione peraltro del sospetto, adombrato da molti, che dietro questi affidamenti si nascondano squallidi interessi economici (un bambino affidato a tali strutture costa allo Stato tra i 150 ed i 300 euro al giorno). Ovviamente si tratta di sospetti eccessivi considerando l’impegno di tante case famiglia, specie nelle zone più complesse del Paese. Resta il principio: occorre prevedere l’utilizzo delle stesse soltanto in casi eccezionali”.      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vincenzo
    "Parliamo sempre delle stesse porcherie, é tutto una truffa legalizzata,... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco
    "Mi sto chiedendo a cosa possa servire scrivere qua le... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Ott
19
ven
08:30 Figli in attesa. Approfondimenti... @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo
Figli in attesa. Approfondimenti... @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo
Ott 19@08:30–13:30
Figli in attesa. Approfondimenti sulla filiazione ex lege @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo | Palermo | Sicilia | Italia
Evento accreditato dal COA di Palermo con 3 crediti fomativi. Iscrizioni via e-mail a palermo@ami-avvocati.it locandina figli in attesa palermoCondividi...Facebook1Google+0TwitterLinkedin
14:00 50 sfumature di violenza intrafa... @ Residenza di Ripetta - Sala Bernini - ROMA
50 sfumature di violenza intrafa... @ Residenza di Ripetta - Sala Bernini - ROMA
Ott 19@14:00–19:30
50 sfumature di violenza intrafamiliare - esperienze a confronto @ Residenza di Ripetta -  Sala Bernini - ROMA | Roma | Lazio | Italia
Evento formativo in via di accreditamento dall’Ordine degli Avvocati di Roma. AMI_Mani_Violanza09_2018 Scarica la Scheda d’iscrizione  Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Ott
26
ven
15:30 Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Ott 26@15:30–19:00
Messa alla prova del processo minorile. Obiettivi di reinserimento sociale @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Accreditato dal COA di Potenza 3 crediti formativi 1 di deontologia. Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio