Ad uccidere nel 90% dei casi sono le madri, soprattutto al nord
Roma, 24 set. (Apcom) – Dal 1970 al 2008 in Italia si sono consumati 378 infanticidi, con la media di circa 9,9 all’anno: gli autori degli infanticidi (da 0 a 6 anni) sono nel 90% dei casi le madri, mentre i padri nel 90% uccidono i figli quando essi sono nella fase preadolescenziale (da 7 a 12 anni). Dal 2001 al 2008 vi sono stati 58 infanticidi commessi dalle madri: la maggior parte degli infanticidi avviene nel Nord Italia (48,9%), seguono il Centro (24,3%), il Sud (17,8%) e le Isole (12%). Sono i dati forniti dall’Ami (Associazione Matrimonialisti Italiani), dopo la tragedia consumata nella notte vicino Bologna. Secondo il presidente dell’associazione, Gian Ettore Gassani, “la tragedia familiare che ha coinvolto la giovane madre bolognese che, dopo aver ucciso i due figlioletti si è suicidata, ripropone il pericoloso fenomeno degli infanticidi nel nostro Paese”. Le vittime degli infanticidi sono per lo più di sesso femminile (56,3%). Nell’80% dei casi i minori sono uccisi in via preterintenzionale a causa delle forti percosse ricevute dai genitori. “Tra le cause scatenanti più diffuse figurano separazioni e divorzi, spesso vissuti da molti coniugi come veri e propri lutti che determinano crisi depressive difficilmente emendabili”, spiega l’Ami. “Il sostegno psicologico per quanti subiscono la fine del loro matrimonio dovrebbe essere garantito a quanti ne fanno richiesta o disposto dal Giudice – conclude Gassani – in tutti i casi in cui il disagio psicologico di mogli e mariti appaia evidente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


codice rosso

Convegno Ami 4 ottobre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Set
20
ven
15:00 “Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
“Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
Set 20@15:00–18:00
“Assegno divorzile: dalla ratio della pronuncia della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n.18287/18 alle diverse prassi dei Tribunali di merito” @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
SCHEDA INFORMATIVA Il convegno è gratuito solo per i soci AMI in regola con il versamento della quota associativa per l’anno di competenza. La quota di partecipazione al convegno è di €10,00 pro-capite per tutti[...]
Ott
4
ven
09:00 Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Ott 4@09:00–19:00
Convegno Nazionale: diritto di famiglia e giusto processo @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Palermo con 6 crediti formativi e presso l’Ordine degli Psicologi Regione Sicilia. SEDE: Biblioteca Centrale della Regione Siciliana (Corso Vittorio Emanuele 423 – nei pressi della Cattedrale) AMI-CONVEGNO[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio