Nel matrimonio si condivide tutto. Come vuole la frase proferita dal prete dinanzi agli invitati “Nella buona e nella cattiva sorte, in salute e in malattia,…”, tutti i dolori e le spese vanno divise e affrontate dai futuri coniugi. Ma quando il matrimonio finisce e i due si separano come bisogna comportarsi?


Ebbene oggi una notizia ha fatto scalpore. Non si trattava di salute in quanto un seno rifatto è solo per il piacere della donna e per un vantaggio visivo e sessuale dell’uomo. Lui 37 anni e lei 36, sposati da cinque anni e oggi in fase di separazione. Riportato lo scoop sulla Gazzetta di Parma, i due ex coniugi, oltre la casa, hanno deciso di dividere anche le spese per la mastoplastica additiva subita dalla donna durante il matrimonio per dare una taglia in più al loro amore. È stato l’uomo parmigiano a chiedere metà della somma spesa. Tra le causali di questa richiesta? “Non potrà trarne più alcun beneficio”. Sembra assurdo eppure non lo è.


A conti fatti l’uomo ha ottenuto il rimborso per metà della somma spesa di 3.500 euro. Lei, dopo un primo rifiuto, ha accettato di pagare metà del regalo offertole anni addietro dall’ex coniuge.


www.donna.fanpage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio