(ANSA) – ROMA, 21 DIC – «Si avvicina il Natale e, purtroppo, come ogni anno, saremo di fronte al pericoloso fenomeno dei figli contesi che non vengono ‘consegnati’ al genitore. È un aumento esponenziale, quello che si verifica proprio nei giorni tra il 23 dicembre e il 6 gennaio, che arriva a toccare un aumento del 30% di querele e denunce nei confronti del genitore presso il quale i figli risiedono stabilmente, per non parlare delle telefonate al 112 e al 113 per richieste di aiuto e di intervento». Lo afferma Gian Ettore Gassani, presidente dell’Ami, l’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani, che invita a «non utilizzare i bambini come bottini di guerra». «Le azioni penali vengono aperte – sottolinea Gassani – perché il genitore ‘collocatario’ frappone evidenti ostacoli al diritto di visita e frequentazione dell’altro genitore, utilizzando anche l’escamotage del certificato medico ‘di favore’ per attestare una malattia del figlio e giustificare la mancata ‘consegna’ di quest’ultimo all’altro genitore». Ogni anno, afferma Gassani, circa 150.000 figli minorenni sono affidati ai genitori nel corso delle nuove separazioni e dei divorzi (circa 85.000 separazioni e 54.000 divorzi). E «mentre nel 70% dei casi queste procedure sono definite in via consensuale, il dato allarmante è che nel 30% dei casi i figli sono motivo di aspra contesa giudiziaria. La conseguenza è che troppe volte i provvedimenti emessi dai giudici non sono rispettati e troppe volte vengono violati i diritti dei figli e di uno dei due genitori a stare insieme nei periodi natalizi, pasquali ed estivi. Circa 30.000 figli ogni anno sono oggetto di vendetta e strumentalizzazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  rossi anna
    "con quali mezzi il coniuge tradito può difendersi da una... "
    Leggi tutto...
  •  Kasparek
    "La punizione più consona per questo abuso e' l'ergastolo Chi... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2018

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio