ROMA – Le mamme di bambini fino a sei anni di età non dovranno più stare in carcere, a meno di particolari esigenze cautelari di “eccezionale rilevanza”. E’ quanto prevede una proposta di legge approvata dall’Aula della Camera, con 460 voti favorevoli e 5 astenuti, che innalza del doppio (attualmente è di tre anni) l’età del figlio della donna detenuta, finora costretto a vivere dietro le sbarre assieme alla madre.
Secondo la documentazione fornita dal Governo, nel corso dell’esame parlamentare, le donne detenute con prole nelle carceri italiane a giugno 2010 erano 54 e altrettanti i bambini di età inferiore a tre anni presenti negli istituti. Alla stessa data risultavano funzionanti 13 asili nido, su un totale di 25.

Nasce l’ICAM, il “quasi-carcere” per le mamme. Il testo approvato – con l’astensione dei radicali (che pure per primi lo avevano presentato ma ora lo considerano inadeguato per la scarsa copertura finanziaria) – sta ora per passare all’esame del Senato. Il provvedimento prevede che, quando imputati siano una donna incinta o una madre di prole di età inferiore a sei anni, che conviva con lei (oppure un padre, qualora la madre sia morta o assolutamente impossibilitata a dare assistenza ai figli) non ne possa essere disposta la custodia cautelare in carcere, salvo che sussistano esigenze cautelari eccezionali: in quel caso è possibile disporre la sistemazione in un “istituto a custodia attenuata per detenute madri” (I.C.A.M.).

Regole nuove per i figli malati. Cambiano anche le regole che disciplinano il diritto di visita al minore infermo, anche non convivente, da parte della madre detenuta o imputata (o del padre, nelle stesse condizioni). Il magistrato di sorveglianza – in caso di imminente pericolo di vita o di gravi condizioni di salute del minore – potrà concedere il permesso, con provvedimento urgente, alla detenuta o all’imputata per visitare il figlio malato, con modalità che, nel caso di ricovero ospedaliero, devono tener conto della durata del ricovero e del decorso della patologia.


Repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Nov
13
mer
15:00 LA FAMIGLIA IN CRISI: PROBLEMI, ... @ Sala d’Arme c/o Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria – Firenze
LA FAMIGLIA IN CRISI: PROBLEMI, ... @ Sala d’Arme c/o Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria – Firenze
Nov 13@15:00–18:00
Crediti formativi e modalità di accreditamento: Ai sensi dell’art. 20, comma 1, lettera a) del vigente Regolamento per la formazione continua, per la partecipazione all’evento è stata proposta l’attribuzione di n. 3 crediti formativi in[...]
Nov
21
gio
15:00 Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Nov 21@15:00–19:00
Bullismo e cyberbullismo, i nuovi volti della violenza tra i giovani @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Evento in via di accreditamento dal COA di Perugia locandina convegno 21.11.2019Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Nov
29
ven
09:00 XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
Nov 29@09:00–Nov 30@18:00
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI - LE PERSONE NELLA RETE: "CONNESSIONE AD ALTO RISCHIO" @ Residenza di Ripetta - Roma
Scarica AMI_ManiROMA_Unico_ev (3) AMI – XI CONGRESSO NAZIONALE_ev (1) Programma Congresso   EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio