Napoli, 02 FEB – “Il fenomeno della violenza intrafamiliare, in particolare all’interno di relazioni familiari anche di fatto, costituisce la più grande piaga sociale del Paese. Nelle ultime ore si sono consumati due delitti orrendi. Il primo a Pozzuoli, dove un uomo ha dato fuoco alla compagna incinta, che è in prognosi riservata per le gravi ferite riportate. Il secondo in Sicilia, in cui sarebbe indagato un uomo ma le circostanze sono ancora da verificare. La violenza contro le donne è un fenomeno quotidiano che si tocca con mano, soprattutto nelle vicende che riguardano separazioni e divorzi: secondo le stime del Centro Studi AMI, 4 donne su 10 che si rivolgono al tribunale per la separazione o per il divorzio sono state vittime di violenze da parte del marito o del compagno”. Così in una nota Gian Ettore Gassani, presidente dell’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani (AMI), commenta la vicenda della donna incinta bruciata viva dal compagno, a Pozzuoli. “Le violenze più diffuse sono quelle fisiche e psicologiche ( mobbing familiare), ma non mancano anche quelle sessuali ed economiche. Molti mariti in particolare utilizzano il potere economico per sottomettere le mogli – aggiunge Gassani – Tra le cause scatenanti queste tragedie, che sono trasversali in tutta Italia, c’è l’incapacità dell’uomo di accettare la decisione della donna di porre fine ad una relazione, nonché la mancata accettazione dell’emancipazione femminile e dei suoi rapporti sociali. Anche la contesa per i figli è motivo di violenza. Esiste una spettacolarizzazione della violenza nei confronti delle donne, una sorta di punizione pubblica, quasi a voler rivendicare una superiorità maschile e il relativo predominio sul mondo femminile. Non è la prima volta che un uomo cerca di bruciare viva la propria compagna o moglie. E il fenomeno riguarda anche giovani e adolescenti: in Calabria , qualche anno fa, un minorenne diede fuoco alla fidanzata. Occorre prevenire queste violenze attraverso un cambiamento di rotta culturale del nostro Paese. Inoltre quando la coppia scoppia e si arriva in tribunale occorre prevedere immediatamente un percorso di mediazione familiare obbligatorio e accertamenti peritali di tipo psicologico”, conclude Gassani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Camelia
    "Buongiorno Mi il mio nome e Camelia sono di origine... "
    Leggi tutto...
  •  Lara
    "La tutela non esiste, le violenze vengono rigirate in conflitti... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Giu
20
gio
15:30 Modalità e tecniche di ascolto d... @ Tribunale di Gela, Aula Moscato
Modalità e tecniche di ascolto d... @ Tribunale di Gela, Aula Moscato
Giu 20@15:30–18:30
Modalità e tecniche di ascolto del minore. Opinioni a confronto tra i diversi operatori. @ Tribunale di Gela, Aula Moscato
Evento accreditato dall’COA di Gela (tre crediti formativi). Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Giu
21
ven
10:00 PIANETA FAMIGLIA: tra innovazion... @ Viareggio, Grand Hotel Principe di Piemonte
PIANETA FAMIGLIA: tra innovazion... @ Viareggio, Grand Hotel Principe di Piemonte
Giu 21@10:00–19:00
PIANETA FAMIGLIA: tra innovazioni normative e applicazioni giurisprudenziali a che punto siamo @ Viareggio, Grand Hotel Principe di Piemonte
Evento interdistrettuale dell’AMI Toscana, Liguria ed Emilia Romagna. All’evento sono stati attribuiti 7 crediti formativi di cui 1 in materia obbligatoria (deontologia). Saranno accettate le prime 200 richieste ricevute attraverso invio ai seguenti indirizzi di[...]
Giu
27
gio
14:30 L’assegno divorzile post Sezioni... @ Tribunale di Bologna, Aula Primo Zecchi, Via Farini n.1
L’assegno divorzile post Sezioni... @ Tribunale di Bologna, Aula Primo Zecchi, Via Farini n.1
Giu 27@14:30–18:30
L'assegno divorzile post Sezioni Unite in attesa che diventi legge la riforma approvata dalla Camera @ Tribunale di Bologna, Aula Primo Zecchi, Via Farini n.1
Vi segnaliamo il Convegno che si terrà presso il Tribunale di Bologna, Aula Primo Zecchi, Via Farini n.1  il 27 giugno dal titolo “L’assegno divorzile post Sezioni Unite in attesa che diventi legge la riforma[...]
16:30 I maltrattamenti in famiglia e g... @ Palazzo di Giustizia di Cosenza
I maltrattamenti in famiglia e g... @ Palazzo di Giustizia di Cosenza
Giu 27@16:30–19:30
I maltrattamenti in famiglia e gli atti persecutori: delitti prodromici al femminicidio @ Palazzo di Giustizia di Cosenza
  La partecipazione è gratuita e dà diritto a n.3 crediti formativi per gli Avvocati manifesto 27 giugno  Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio