Lo stalking configura condotte moleste e persecutorie essenzialmente di natura psicologiche, che colpiscono in maggioranza donne e può essere prologo di omicidi.


I dati ufficiali ottenuti da una ricerca effettuata dalla Sezione Distrettuale di Milano riporta che, già nei primi mesi dall’entrata in vigore della legge contro lo stalking sono state arrestate circa 500 persone e denunciate ben 2.950. Secondo i dati raccolti dalla Direzione centrale della polizia criminale le vittime del fenomeno sono per l’80,03 % donne e per il 19,97 % uomini.


Gli autori del reato sono per lo più uomini e di nazionalità italiana.


L’incidenza sulla popolazione italiana è di circa il 21%.


La Regione Lombardia presenta un’incidenza sulla popolazione di circa il 19%,


la città di Milano di circa il 21%.


Da una ricerca condotta a Milano dall’Osservatorio Nazionale Stalking,  è emerso che le manifestazioni di stalking sono per il 65% telefonate, per il 30% appostamenti/pedinamenti e per il 5% altro.


Nel 47% dei casi la vittima conosce l’autore, per il 13% l’autore è sconosciuto e per il 40% è un partner o ex partner.


Il 20% delle vittime denuncia il fatto, l’80% NO


Le presunte vittime per il 17% dei casi mostra indifferenza, per il 30% vivono un forte stato di ansia, per il 33% preoccupazione e per il 20% dei casi soffrono disturbi del sonno.


Avv. Elena Menon – Presidente Sezione Distrettuale di Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio