“La puntuale analisi sociologica del Censis senz’altro
offre uno spaccato particolarmente significativo del
radicale cambiamento di costume degli italiani in ambito
familiare. Indicativo è il dato secondo cui il 22,1%
delle persone intervistate dal Censis ha riferito che il
proprio modello fosse il padre”. Così l’avv. Gian
Ettore Gassani, presidente dell’Associazione degli
Avvocati Matrimonialisti Italiani.

“Il nostro Paese – spiega il matrimonialista – da sempre
ha considerato la figura materna del tutto centrale ed
insuperabile dal punto di vista genitoriale , anche alla
luce della sistematica e scientifica defenestrazione del
ruolo paterno che si è consumata dagli anni ’70 fino ad
oggi. Ma l’inversione di tendenza sancita anche dal Censis
è confermata anche nei procedimenti di separazione e
divorzio, atteso che almeno il 20% degli adolescenti
dichiara apertamente di voler vivere presso il padre”.

L’ avv. Gassani parla di paternità “addolcita”,
laddove i padri sono più presenti nella vita dei figli,
meno autoritari e più protettivi rispetto al passato e
commenta l’altro dato significativo dell’aumento
esponenziale delle coppie di fatto: “Negli ultimi 40 anni
il matrimonio italiano ha subito un vero e proprio tracollo,
statisticamente documentato. Si è passati dai 419.000
matrimoni del 1972 ai 217.000 del 2010. Nel biennio
2009/2010 il decremento del numero dei matrimonio è stato
addirittura del 6%”.

“Si tratta di numeri che fanno rabbrividire – osserva il
Presidente dell’AMI – se si pensa che da secoli il
matrimonio in Italia è un’istituzione sacra e
indissolubile. Eppure dei 500.000 bambini che ogni anno
nascono nel nostro Paese, 100.000 sono figli di coppie di
fatto, statisticamente più prolifiche di quelle
sposate”.

“Altro dato importante – afferma Gassani – è che non
solo i matrimoni sono diminuiti nel loro complesso, ma si
registra l’aumento dei matrimoni civili: 85.771 nel 2009.
A Roma, per esempio, gli sposi preferiscono il Campidoglio
alla Parrocchia (il 51%). La città in cui ci si sposa di
più in Comune è Bolzano (60,3% nel 2010) a cui fa da
contraltare Potenza (4,5%).”.

E precisa: “Accanto alle coppie di fatto si aggiunge il
fenomeno delle famiglie allargate (circa 775.000): trattasi
di nuclei familiari composti da separati e/o divorziati con
figli di primo, secondo e terzo letto, da cui scaturisce una
infinita trama di rapporti personali e familiari”.

E sulle cause del tracollo del matrimonio l’avv. Gassani
chiarisce: “ C’è una scarsa politica sociale per le
giovani coppie e una sorta di legittimazione morale (non
ancora giuridica) di altre forme di famiglia che gli
italiani non rinnegano più. Sarebbe il caso che il
legislatore pensasse ad introdurre nuove leggi a tutela dei
diritti anche delle coppie di fatto, atteso che esse in
Italia – come conferma il Censis– ormai rappresentano
una colonna portante delle famiglie”.


0 risposte a L’Italia che cambia: il tracollo del matrimonio e l’aumento delle coppie di fatto

  • GIUSEPPE ORSINI scrive:

    L’aumento delle coppie di fatto, così come statisticamente riscontrato, è il chiaro segnale che gli italiani preferiscono la convivenza more-uxorio al matrimonio. Questo dato, che istintivamente ci porta a considerare la necessità di una legge che regolamenti le convivenze, in realtà è il chiaro segnale che gli italiani non vogliono sposarsi proprio per non avere vincoli legali. Auspicare una normativa che regoli la convivenza, sarebbe come dire a tanta gente:” La vostra vita di coppia deve necessariamente essere regolata da una legge!” Tra l’altro – ma questa è un’antica polemica mai sopita – la legge c’è già, quella sul matrimonio, e non appare necessario promulgare altra legge che non potrebbe che essere una fotocopia mal fatta di norme già esistenti.
    Giuseppe Orsini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Alessandra
    "Sono separata da 14 anni e mezzo e la guerra... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco
    "Per le leggi esistenti in Italia come anche all'estero la... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Ott
26
ven
08:30 IMMIGRATI : QUALI DIRITTI? @ Palazzo di Giustizia di Agrigento - Aula Livatino
IMMIGRATI : QUALI DIRITTI? @ Palazzo di Giustizia di Agrigento - Aula Livatino
Ott 26@08:30–13:00
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Agrigento con 3 crediti formativi con delibera del 27.09.2018 . La partecipazione è gratuita . Per iscriversi occorre inviare una e.mail all’indirizzo palermo@ami-avvocati.it indicando nome, cognome, foro di[...]
15:30 Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Ott 26@15:30–19:00
Messa alla prova del processo minorile. Obiettivi di reinserimento sociale @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Accreditato dal COA di Potenza 3 crediti formativi 1 di deontologia. Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Nov
23
ven
09:00 X Congresso Nazionale. Quale fut... @ Hotel Cicerone
X Congresso Nazionale. Quale fut... @ Hotel Cicerone
Nov 23@09:00–Nov 24@10:00
X Congresso Nazionale. Quale futuro per il diritto di famiglia? Le riforme che vogliamo: quale affidamento condiviso? @ Hotel Cicerone | Roma | Lazio | Italia
Scarica il programma X Congresso Nazionale AMI_2018 EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e della Famiglia) comunica che: sono ammesse[...]
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio