“La strage di Castrovillari, che ha visto barbaramente
assassinati Vincenzo Genovese e la figlia Rosa ad opera
della madre e moglie Domenica Ruggiano, è la riprova che
la violenza intrafamiliare resta la più grave emergenza
sociale del nostro Paese e non conosce più confini o
stereotipi”. Così l’avv. Gian Ettore Gassani,
presidente dell’Associazione degli Avvocati
Matrimonialisti Italiani.

“Negli ultimi anni – spiega il matrimonialista sulla base
dei dati dell’Eurispes e del Centro Studi AMI – stanno
aumentando vertiginosamente gli omicidi e le stragi commessi
dalle donne, per lo più mogli e conviventi”.

E continua: “Cade parzialmente lo stereotipo a senso unico
dell’uomo che uccide in famiglia. Le nuove teorie
criminologiche, sorrette da robuste statistiche, dimostrano
come già è successo con il caso di Sarah Scazzi (sebbene
ancora da risolvere processualmente), che anche le donne
sono capaci di crimini premeditati ed efferati nei confronti
dei familiari”.

“Resta ovviamente il dato che nel 75% dei casi ad uccidere
sia il marito/compagno – spiega l’avv. Gassani – ma
non può essere sottovalutato dagli addetti ai lavori che
il 25% degli omicidi sia commesso dal gentil sesso. Le
cronache giudiziarie anche in passato hanno trattato casi di
donne che uccidono (caso Gucci)”.

“Già nel 2010– precisa Gassani – il 10,6% delle
vittime sono stati uomini uccisi dalle proprie
mogli/compagne, a fronte di un totale di circa 200 omicidi
all’anno in media dal 2006 ad oggi. Questo dato deve far
riflettere, perché dimostra che la violenza intrafamiliare
non è più a senso unico ma può coinvolgere tutti i
componenti della famiglia”.

L’avv. Gassani accenna poi all’aumento degli
infanticidi: “Si calcola che ogni 20 giorni tra le mura
domestiche venga assassinato un bambino. Dal 1970 ad oggi
sono stati commessi circa 430 infanticidi. Secondo i dati
del Prof. Vincenzo Mastronardi (consulente dell’AMI),
nell’80% dei casi gli infanticidi (bambini da 0 a 3 anni)
sono commessi dalle madri”.

“Questo dato si ribalta per gli adolescenti – afferma
Gassani – che nel 60% dei casi vengono assassinati dai
padri. Nel 65% dei casi le persone che commettono tali
crimini soffrono di gravi turbe psichiche e sono in cura
psichiatrica. Ciò dimostra che sostanzialmente si tratta
di omicidi annunciati contro i quali non è attuata alcuna
misura di prevenzione”.

Secondo il Presidente AMI “i moventi di tali stragi,
spesso accompagnate dal suicidio dell’omicida, sono per lo
più derivanti da una conclamata crisi familiare spesso
sfociata in procedure di separazione e/o divorzio, da
gelosia, da stalking e anche da motivi economici, per non
parlare dei casi in cui la soppressione dei figli è un
mezzo punitivo nei confronti dell’altro coniuge”.

L’avv. Gassani conclude con una proposta: “Sarebbe il
caso di istituire la giornata delle vittime in famiglia,
perché almeno un giorno all’anno tutto il Paese possa
riflettere su un fenomeno sociale orrendo che non può
essere dimenticato”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vincenzo
    "Parliamo sempre delle stesse porcherie, é tutto una truffa legalizzata,... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco
    "Mi sto chiedendo a cosa possa servire scrivere qua le... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Ott
19
ven
08:30 Figli in attesa. Approfondimenti... @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo
Figli in attesa. Approfondimenti... @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo
Ott 19@08:30–13:30
Figli in attesa. Approfondimenti sulla filiazione ex lege @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo | Palermo | Sicilia | Italia
Evento accreditato dal COA di Palermo con 3 crediti fomativi. Iscrizioni via e-mail a palermo@ami-avvocati.it locandina figli in attesa palermoCondividi...Facebook1Google+0TwitterLinkedin
14:00 50 sfumature di violenza intrafa... @ Residenza di Ripetta - Sala Bernini - ROMA
50 sfumature di violenza intrafa... @ Residenza di Ripetta - Sala Bernini - ROMA
Ott 19@14:00–19:30
50 sfumature di violenza intrafamiliare - esperienze a confronto @ Residenza di Ripetta -  Sala Bernini - ROMA | Roma | Lazio | Italia
Evento formativo in via di accreditamento dall’Ordine degli Avvocati di Roma. AMI_Mani_Violanza09_2018 Scarica la Scheda d’iscrizione  Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Ott
26
ven
15:30 Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Ott 26@15:30–19:00
Messa alla prova del processo minorile. Obiettivi di reinserimento sociale @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Accreditato dal COA di Potenza 3 crediti formativi 1 di deontologia. Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio