La Suprema Corte ha assolto una mamma che ha aggredito verbalmente la rivale della figlia in amore: “Bisogna capire la rabbia di un genitore che vede andare in fumo il matrimonio tanto atteso” 


La mamma della sposa se vede andare in fumo il matrimonio della figlia per colpa di un’altra può tranquillamente coprire di insulti l’amante del genero. L’autorevole benestare arriva dalla Cassazione che, in pratica, sancisce il principio secondo il quale i genitori possono dare man forte ai figli traditi, quantomeno sul piano dello sfogo. Le offese, dicono gli ‘ermellini’, sono coperte dall’esimente della provocazione, quindi vanno assolte, perchè “il legame con l’offeso” è tale “da giustificare lo stato d’ira e quindi la reazione offensiva”. 
La Quinta sezione penale (sentenza 34247) ha così deliberato mandando assolta una madre che, per difendere l’onore della figlia tradita, si era presentata dalla rivale, l’amante del genero, dicendogliene di tutti i colori. Era finita sotto processo con l’accusa di minacce e ingiuria (era stata assolta dal giudice di Pace   nel novembre 2008 con la formula “perché il fatto non sussiste”) perché, rivolgendosi a una giovane, colpevole di “avere rubato il marito della propria figlia”, le aveva detto: “ti squarto, brutta puttana”. Contro l’assoluzione della madre, si è rivolto alla Cassazione il Procuratore presso il Tribunale di Cosenza per chiederne la condanna.
La Suprema Corte ha bocciato il ricorso della Procura e ha evidenziato che “l’esimente”, prevista dall’art. 599 c.p., è “applicabile anche nel caso in cui la reazione dell’agente sia stata diretta contro persona diversa dal provocatore, quando quest’ultima sia legata all’offeso da rapporti tali da giustificare, alla stregua delle comuni regole di esperienza, lo stato d’ira e quindi la reazione offensiva”. E la rabbia di un genitore che vede andare in fumo il matrimonio del figlio, dice piazza Cavour, è da capire.


IGN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Nov
13
mer
15:00 LA FAMIGLIA IN CRISI: PROBLEMI, ... @ Sala d’Arme c/o Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria – Firenze
LA FAMIGLIA IN CRISI: PROBLEMI, ... @ Sala d’Arme c/o Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria – Firenze
Nov 13@15:00–18:00
Crediti formativi e modalità di accreditamento: Ai sensi dell’art. 20, comma 1, lettera a) del vigente Regolamento per la formazione continua, per la partecipazione all’evento è stata proposta l’attribuzione di n. 3 crediti formativi in[...]
Nov
21
gio
15:00 Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Nov 21@15:00–19:00
Bullismo e cyberbullismo, i nuovi volti della violenza tra i giovani @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Evento in via di accreditamento dal COA di Perugia locandina convegno 21.11.2019Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Nov
29
ven
09:00 XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
Nov 29@09:00–Nov 30@18:00
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI - LE PERSONE NELLA RETE: "CONNESSIONE AD ALTO RISCHIO" @ Residenza di Ripetta - Roma
Scarica AMI_ManiROMA_Unico_ev (3) AMI – XI CONGRESSO NAZIONALE_ev (1) Programma Congresso   EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio