La Suprema Corte ha sancito un principio che lascerà il segno in tema di dichiarazione di adottabilità e di stato di abbandono dei minori. La Corte ha stabilito che anche in presenza di parenti (nella specie addirittura i nonni) che manifestino la propria disponibilità a subentrare ai genitori nel prestare assistenza e cure al minore abbandonato, non è esclusa la dichiarazione di stato di abbandono del minore, in quanto è necessario verificare l’esistenza di preesistenti relazioni psicologiche ed affettive.

La Cassazione ha confermato quanto aveva statuito il Giudice di merito ritenendo ininfluente la dichiarazione di disponibilità dei nonni materni a prendersi cura del nipote a causa della mancanza di un legame significativo pregresso (Cass. I sez Civile n.18187/2006)…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio