La Corte Costituzionale ha detto ai gay in fatto di matrimonio, con una sentenza numero 4 del 2011 ha cosi respinto il ricorso di una coppia omosessuale che si era opposta alla decisione del Comune di non pubblicare le partecipazioni del matrimonio, è stato quindi deciso che in questo caso non si applica l’articolo 3 della Costituzione che parla di uguaglianza dei diritti ma si è trattato di una interpretazione dell’articolo 29 che parla di famiglia….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio