La Corte Costituzionale ha detto ai gay in fatto di matrimonio, con una sentenza numero 4 del 2011 ha cosi respinto il ricorso di una coppia omosessuale che si era opposta alla decisione del Comune di non pubblicare le partecipazioni del matrimonio, è stato quindi deciso che in questo caso non si applica l’articolo 3 della Costituzione che parla di uguaglianza dei diritti ma si è trattato di una interpretazione dell’articolo 29 che parla di famiglia….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  marco
    "Al tribunale penale alla magistratura superiore che valutera il caso... "
    Leggi tutto...
  •  yulia
    "mio figlio prende la sua bimba ogni fine settimana ,purtoppo... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio