La Corte Costituzionale con la sentenza n. 254/2006 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 19, comma 1, delle disposizioni preliminari del Codice civile nella parte in cui prevede che i rapporti patrimoniali tra i coniugi sono disciplinati dalla legge nazionale del marito al tempo della celebrazione del matrimonio. La Consulta infatti ritiene tale disposizione è discriminatoria «nei confronti della moglie per ragioni esclusivamente legate alla diversità di sesso»Corte Costituzionale 4 luglio 2006, n. 254. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio