Le "corna" sono giustificate se uno dei due coniugi non vuole avere figli.

La Suprema Corte di Cassazione, con una recente sentenza, ha affermato il principio secondo il quale la separazione non è addebitabile al coniuge che ha tradito la moglie che non intendeva avere figli da lui.

Ecco perché una signora di Bolzano ricorreva contro la decisione della Corte d’appello di Trento che aveva cancellato l’addebito al marito, che aveva iniziato una relazione extraconiugale, dopo che la moglie aveva riferito di non volere figli da lui.       


Nel 2007 il Tribunale di Bolzano non ritenne scriminato il comportamento fedifrago del marito è per questo dichiarò l’addebito nei confronti dell’uomo. Decisione ribaltata dalla Corte d’appello di Trento, nel 2008, sulla base del fatto che l’uomo aveva imbastito una relazione adulterina soltanto nel 2003, e cioè dopo che la moglie in una telefonata alla sorella aveva confidato di non volere figli dal marito. In pratica, il ragionamento dei giudici di secondo grado è stato che due comportamenti «contrari ai doveri matrimoniali», posti da entrambe i coniugi, non ammettono una dichiarazione di addebito.                             



Giunti in Cassazione, a seguito del ricorso presentato dalla moglie tradita, 
la Prima sezione civile ha respinto il ricorso, statuendo: «l’inosservanza dell’obbligo di fedeltà, da solo, non può giustificare addebito qualora una tale condotta sia successiva al verificarsi di una accertata situazione di intollerabilità della convivenza, sì da costituire non la causa di detta intolleranza ma una sua conseguenza» (principio oramai più che consolidato n.d.r.). Fanno notare ancora i supremi giudici, la dichiarazione della moglie al telefono «non dimostra tanto una chiara e consolidata volontà di non avere figli» ma è la spia di «una situazione di crisi» e fa emergere «la preoccupazione di lei per la fine del rapporto».

 

Avv. Claudio Sansò

Coordinatore AMI NAZIONALE

Presidente AMI SALERNO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Fortunato Rocco Aquino
    "Caro collega che la terra ti aia liece "
    Leggi tutto...
  •  Александр
    "30 LUGLIO 2019 Con l ordinanza n. 9990 del 10.04.2019... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »
Feb
5
ven
15:00 “Il Conflitto familiare – Rifles... @ Pescara - webinair
“Il Conflitto familiare – Rifles... @ Pescara - webinair
Feb 5@15:00–18:00
“Il Conflitto familiare – Riflessioni giuridiche e psicologiche” @ Pescara - webinair
Per l’evento verrà presentata richiesta di accreditamento al CNF per il riconoscimento crediti formativi per la formazione professionale continua Avvocati. Per prenotarsi occorre effettuare la registrazione al seguente link https://us02web.zoom.us/webinar/register/ WN_Y8G1q528Swu9hQl6m5HQWw . La partecipazione è[...]
Mar
12
ven
15:00 Master in diritto penale di fami... @ Webinar - Roma
Master in diritto penale di fami... @ Webinar - Roma
Mar 12@15:00–Ott 29@18:00
MASTER DIRITTO PENALE DELLA FAMIGLIA Master a cura dell’AMI (Associazione Matrimonialisti Italiani) in collaborazione con StudioCataldi.it – In Videoconferenza su ZOOM Dal 12 marzo 2021 al 29 ottobre 2021 (ogni venerdì dalle 14:00 alle 17:00), 34 moduli[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio