L’educazione dei figli rientra negli «obblighi di assistenza» di un padre.


Per questa ragione rischia una condanna penale il genitore separato che si disinteressa dell’educazione e della vita del figlio. L’ ha stabilito la Cassazione che ha confermato la condanna a due mesi di reclusione, oltre a 200 euro di multa, per un padre separato di Lucca colpevole di essersi completamente dimenticato del proprio figlio minore negandogli le attenuanti generiche. Chi si chiama fuori non merita alcuna comprensione. In sostanza la corte ribadisce che non basta pagare l’ assegno per liberarsi dei problemi familiari. L’ uomo, denunciato dalla ex moglie alla quale non aveva versato 200 euro di mantenimento, dopo la condanna inflitta dalla Corte d’Appello di Firenze (19 febbraio 2007) ha tentato di difendersi in Cassazione sostenendo di essere stato accusato per essersi sottratto agli obblighi di assistenza (reato punito dall’ articolo 570 del codice penale) per poi essere condannato per essersi «disinteressato dell’educazione e delle vicende relative alla vita del figlio» in maniera tale da impedire la sua difesa. La VI Sezione penale (sentenza 30747) ha respinto il ricorso del padre separato e ha evidenziato che l’uomo è stato condannato perché si è «disinteressato completamente a tutte le vicende riguardanti il figlio, venendo anche meno al dovere di educazione, che rientra tra gli obblighi di assistenza cui si riferisce l’articolo 570 del codice penale». La richiesta di concessione delle attenuanti fatta dal padre è stata rigettata data la «gravità» della sua condotta. Una conclusione in contrasto con le richieste della pubblica accusa della suprema Corte che aveva chiesto di annullare la condanna inflitta all’uomo.


LA REPUBBLICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Nov
13
mer
15:00 LA FAMIGLIA IN CRISI: PROBLEMI, ... @ Sala d’Arme c/o Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria – Firenze
LA FAMIGLIA IN CRISI: PROBLEMI, ... @ Sala d’Arme c/o Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria – Firenze
Nov 13@15:00–18:00
Crediti formativi e modalità di accreditamento: Ai sensi dell’art. 20, comma 1, lettera a) del vigente Regolamento per la formazione continua, per la partecipazione all’evento è stata proposta l’attribuzione di n. 3 crediti formativi in[...]
Nov
21
gio
15:00 Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Nov 21@15:00–19:00
Bullismo e cyberbullismo, i nuovi volti della violenza tra i giovani @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Evento in via di accreditamento dal COA di Perugia locandina convegno 21.11.2019Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Nov
29
ven
09:00 XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
Nov 29@09:00–Nov 30@18:00
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI - LE PERSONE NELLA RETE: "CONNESSIONE AD ALTO RISCHIO" @ Residenza di Ripetta - Roma
Scarica AMI_ManiROMA_Unico_ev (3) AMI – XI CONGRESSO NAZIONALE_ev (1) Programma Congresso   EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio