La Corte d’Appello di Milano, il Tribunale di Milano, il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Milano e l’Osservatorio della giustizia civile di Milano, per rendere più snelli, chiari e sintetici gli atti redatti in materia di famiglia, hanno approvato  il 14 marzo 2019 le linee guida per la loro redazione.

In buona sostanza trattasi di un vademecum ispirato ai protocolli già siglati dal Consiglio nazionale forense e dal Consiglio Superiore della Magistratura il 20 giugno del 2018.

L’obiettivo principale è quello di poter raggiungere accordi e/o ricercare soluzioni il più possibile condivise, riducendo, in tal modo, al minimo la conflittualità proprio a partire dagli atti processuali che gli avvocati dovranno scrivere in modo chiaro, snello e sintetico, evitando di alimentare il conflitto

I legali dovranno inoltre depositare insieme al proprio atto introduttivo, e cioè prima della prima udienza, un chiaro e analitico elenco della complessiva situazione economica/reddituale/patrimoniale delle partidella vita familiare e sociale dei figli e dei loro bisogni anche materiali.

Avv. Claudio Sansò – Coordinatore Nazionale – Presidente AMI Salerno

Linee_Guida_Tribunale_di_Milano (1)

Una risposta a Il Tribunale di Milano adotta le linee guida per la redazione degli atti in materia di famiglia

  • Francesco scrive:

    Mi sono separato da circa un mese , mia moglie pur avendo un immobile di sua proprietà in locazione con scadenza di contratto a Gennaio 2022, ha avuto la casa familiare di mia proprietà ove pago un mutuo di cica 1000 euro mensili poichè i nostri figli maggiorenni/studenti hanno deciso di vivere con lei. E’ giusto? Se è giusto fino a quando potrà godere di questo diritto?

Rispondi a Francesco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


codice rosso

Convegno Ami 4 ottobre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Set
20
ven
15:00 “Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
“Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
Set 20@15:00–18:00
“Assegno divorzile: dalla ratio della pronuncia della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n.18287/18 alle diverse prassi dei Tribunali di merito” @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
SCHEDA INFORMATIVA Il convegno è gratuito solo per i soci AMI in regola con il versamento della quota associativa per l’anno di competenza. La quota di partecipazione al convegno è di €10,00 pro-capite per tutti[...]
Ott
4
ven
09:00 Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Ott 4@09:00–19:00
Convegno Nazionale: diritto di famiglia e giusto processo @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Palermo con 6 crediti formativi e presso l’Ordine degli Psicologi Regione Sicilia. SEDE: Biblioteca Centrale della Regione Siciliana (Corso Vittorio Emanuele 423 – nei pressi della Cattedrale) AMI-CONVEGNO[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio