Roma, lunedì 15 febbraio 2010


COMUNICATO STAMPA

Oggetto – I suoceri imbracciano i fucili 


Aumenta vertiginosamente il bollettino di guerra delle morti
violente in famiglia. La novità degli ultimi tempi è che
l’assassino non è solo il partner: adesso vi è anche
il suocero. Solo negli ultimi dieci giorni si sono consumate
due tragedie familiari (una a Pagani – Salerno – e
l’altra a Messina) che hanno visto due suoceri imbracciare
lupare e uccidere a sangue freddo nuore e generi.

E’ statisticamente dimostrato che in Italia il 30% delle
separazioni e dei divorzi avviene a causa delle indebite
ingerenze dei suoceri e delle suocere nel menage familiare.
La giurisprudenza, per far fronte all’evoluzione di tale
fenomeno, è attualmente orientata a sanzionare con
l’addebito il coniuge che ha consentito supinamente gravi
intrusioni dei suoi genitori nella vita coniugale e
nell’educazione dei figli.

“E’ indubbio che, alla base della profonda crisi del
matrimonio in Italia (ogni anno si registrano in media 160
mila nuovi separati e 100 mila nuovi divorziati), ci sia
l’irresponsabile ‘zampino’ dei genitori di lui o di
lei”, dice il presidente nazionale AMI avv. Gian Ettore
Gassani. “L’insolita novità degli ultimi anni –
continua – è che i suoceri in fatto di invadenze e di
ingerenze, stanno superando in negativo le suocere
(storicamente ritenute responsabili delle liti coniugali). I
suoceri, quando sono negativi, diventano particolarmente
attivi nello scegliere l’avvocato del figlio o della
figlia affrontando le relative spese legali, raccogliendo
‘prove’ e studiando ‘strategie’ per demolire il
genero o la nuora. Attenti ai suoceri, oggi stanno
diventando peggiori delle suocere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio