Grande partecipazione di avvocati, assistenti sociali, psicologi, medici (soprattutto pediatri, psichiatri e medici di famiglia) alle prime due giornate del Seminario dal titolo “La famiglia: quale futuro?”, organizzato dall’AMI, tenutosi in Pagani il 09/04 ed il 16/04.


Sono intervenuti ben 550 professionisti, nonché esponenti delle Forze dell’Ordine, molti studenti e tante famiglie.


Il Sindaco della città di Pagani –vista l’enorme affluenza– per consentire la partecipazione a tutti gli interessati ha, quindi, concesso, la disponibilità del bellissimo ed enorme teatro, ubicato all’interno dell’ “Auditorium”.


Nella giornata iniziale, dedicata alla tematica dell’abuso e del minore conteso hanno relazionato, tra gli altri, il Presidente del Tribunale per i Minorenni di Salerno, dott. Pasquale Andria, il Presidente del Tribunale di Nocera Inferiore, dott. Catello Marano ed il Presidente Onorario del distretto AMI di Salerno, avv. Alba De Felice.


Alle relazioni ha fatto, poi, seguito un vivace dibattito, incentrato –in particolare- sulla inquietante frequenza dei casi di falso abuso e sulla assoluta necessità di un percorso di mediazione familiare, onde lenire la conflittualità, innegabilmente esistente tra i coniugi in caso di separazione.


E’ stato, poi, rivalutato il ruolo del pediatra come figura specificamente competente per monitorare e rilevare –già ai primi segnali dall’allarmel’abuso “vero, che -così come più volte evidenziato dall’avv. Alba De Felice- molto spesso si consuma, purtroppo, proprio tra le pareti domestiche, ma raramente, viene però denunciato dai componenti stessi della famiglia.


Di conseguenza, è assolutamente necessario creare una “rete” tra le figure professionali istituzionalmente “autorizzate” ad entrare nella compagine familiare e specificamente competenti per individuare, monitorare e, quindi, prevenire l’abuso. In tale ottica è stata molto apprezzata la relazione della dott.ssa Grazia Gentile, pediatra, nonché Responsabile del Distretto Sanitario Cava -Costa d’Amalfi


Anche la seconda giornata (16/04), incentrata sulle tematiche dello “Stalking” e del “Mobbing” e moderata dall’avv. Errico Santonicola è stata caratterizzata -dopo l’introduzione dell’avv. Alba De Felice ed i saluti dell’avv. Claudio Sansò, Presidente del Distretto Salernitano– da un vivace confronto tra i partecipanti. In particolare, è emerso che statisticamente sono molto più frequenti le denunce per Stalking rispetto a quelle per Mobbing coniugale. Probabilmente –così come rilevato dall’avv. De Felice– questo dato consegue all’ovvio timore che inevitabilmente la vittima patisce nei confronti del coniuge mobizzante, ancora presente in casa.


Il Procuratore Frasso, ha, poi, focalizzato –in maniera incisiva e provocatoria– la propria relazione sull’annosa problematica inerente la novella legge (cd. “Antistalking”) che ha introdotto nel nostro codice penale l’art. 162 bis, denominato “Atti persecutori”.


L’appuntamento per i prossimi incontri –dopo le festività pasquali– è per il 07-14 e 21 maggio 2011.


Grande attesa, infine, per la giornata conclusiva del 4 Giugno, che vedrà la presenza, tra gli altri, del Presidente Nazionale AMI, Avv. Gian Ettore Gassani, del noto criminologo, dott. Vincenzo Mastronardi e del dott. Massimo Milone, Caporedattore Centrale RAI, Responsabile per la Campania.


AMI SALERNO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

Convegno Ami 4 ottobre 2019

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio