«Il matrimonio viene stipulato da due persone di sesso diverso o dello stesso sesso». È questa la nuova versione dell’articolo 143 del codice civile che fa della Francia il quattordicesimo Paese al mondo ad aver legalizzato il matrimonio tra gay e lesbiche. Anche se per la celebrazione della prima unione tra omosessuali bisognerà aspettare ancora un po’, probabilmente un paio di mesi. Dopo il via libera parlamentare, sul tema deve infatti pronunciarsi la Corte costituzionale.

Con il voto finale all’Assemblea nazionale, dopo il via libera del Senato del 12 aprile scorso, la Francia diventa il 14/o Paese a legalizzare i matrimoni omosessuali e le adozioni gay. Ecco come funziona nel resto del mondo. 

 

NUOVA ZELANDA  

Il 17 aprile scorso il parlamento ha approvato la legge sui matrimoni gay, diventando il primo paese dell’Asia-Pacifico a legalizzarli. La legge apre la strada all’adozione. Nel Paese l’omosessualità era stata depenalizzata solo nel 1986. 

 

URUGUAY  

L’11 aprile 2013 è diventato il secondo Paese latinoamericano a permettere le nozze tra omosessuali. La nuova legge prevede l’eliminazione di ogni riferimento al sesso delle persone negli articoli del Codice Civile sul matrimonio. 

 

OLANDA  

È stato il primo Paese, nell’aprile del 2001, ad aprire al matrimonio civile per le coppie gay con stessi diritti e doveri delle coppie etero, tra cui l’adozione. 

 

BELGIO  

Il matrimonio omosessuale è in vigore dal 2003, mentre il via libera alle adozioni gay è arrivato nel 2006. 

 

SPAGNA  

Le nozze gay sono in vigore da luglio 2005. E le coppie gay, sposate o no, possono adottare bambini. 

 

CANADA  

La legge sul matrimonio gay è del luglio 2005. 

 

SUDAFRICA  

Nel novembre 2006 il Sudafrica è diventato il primo Paese africano a legalizzare le unioni gay attraverso «matrimonio» o «partenariato civile». Le coppie possono anche adottare. 

 

NORVEGIA  

Da gennaio 2009 omosessuali ed eterosessuali sono equiparati davanti alla legge in materia di matrimonio, di adozione e di fecondazione assistita. 

 

SVEZIA  

Le coppie gay possono sposarsi con matrimonio civile o religioso da maggio 2009. L’adozione era già legale dal 2003. 

 

PORTOGALLO  

Una legge del 2010 ha abolito il riferimento a «sesso diverso» nella definizione di matrimonio. Ma è esclusa la possibilità di adottare. 

 

ISLANDA  

Le nozze gay sono legalizzate dal 2010. Le adozioni sono legali dal 2006. 

 

ARGENTINA  

Il 15 luglio 2010 l’Argentina è diventato il primo Paese sudamericano ad autorizzare il matrimonio gay e le adozioni da parte di omosessuali. 

 

DANIMARCA 

Primo Paese al mondo ad aver autorizzato le unioni civili tra omosessuali nel 1989, la Danimarca ha autorizzato nel giugno 2012 le coppie gay a sposarsi davanti alla Chiesa luterana di Stato. 

 

MESSICO 

Le nozze gay sono possibili sono nella capitale, Città del Messico. Negli STATI UNITI solo in 9 Stati e a Washington Dc. 

 

Germania, Finlandia, Repubblica ceca, Svizzera, Colombia e Irlanda riconoscono le unioni civili.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  rossi anna
    "con quali mezzi il coniuge tradito può difendersi da una... "
    Leggi tutto...
  •  Kasparek
    "La punizione più consona per questo abuso e' l'ergastolo Chi... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2018

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio