Quando:
9 giugno 2016@14:00–18:30
2016-06-09T14:00:00+02:00
2016-06-09T18:30:00+02:00
Dove:
Tribunale Civile di Bologna, Aula Primo Zecchi
Tribunale
40124 Bologna
Italia
Costo:
20,00 euro - gratuito per i soci AMI
Contatto:
Avv. Katia Lanosa
3482424882
“MATRIMONI, UNIONI CIVILI, CONVIVENZE DI FATTO: OLTRE IL CONFINE DELL’AMORE, COSA CAMBIA?” CON SIMULAZIONE PRATICA DI CONTRATTI DI CONVIVENZA @ Tribunale Civile di Bologna, Aula Primo Zecchi | Bologna | Emilia-Romagna | Italia

Evento formativo accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Bologna: 4 crediti formativi

Il Convegno in collaborazione con la Scuola Superiore degli Studi Giuridici dell’Università di Bologna si propone di fornire agli operatori, avvocati e notai, approfondimenti e nuove conoscenze di tipo specialistico, utili all’arricchimento e perfezionamento delle competenze professionali in materie giuridiche interdisciplinari, con particolare riguardo alla nuova disciplina delle unioni civili e delle convivenze di fatto; è prevista la simulazione pratica dei contratti di convivenza per avvocati e notai.

L’evento è gratuito per i soci AMI in regola con il versamento della quota associativa, per tutti gli altri è previsto un contributo di iscrizione di € 20,00.

Partecipazione con iscrizione obbligatoria da effettuarsi esclusivamente tramite mail entro il 8 giugno 2016 al seguente indirizzo di posta elettronicasssg.formazione@unibo.it

Sono ammesse massimo 120 iscrizioni che saranno possibili fino al raggiungimento del numero stabilito.

Il programma del Convegno potrà subire variazioni per imprevisti o esigenze dei relatori. 

Manifesto Bologna 9.6.16

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio