Quando:
10 marzo 2017@15:00–18:30
2017-03-10T15:00:00+01:00
2017-03-10T18:30:00+01:00
Dove:
Palazzo Sant'Agostino, Salone Bottiglieri
Via Roma
104, 84121 Salerno SA
Italia
Costo:
Gratuito soci AMI - euro 60,00 per i non soci
Contatto:
Avv. Claudio Sansò
328 4825019
LA GESTIONE DELLA CRISI FAMILIARE, EVOLUZIONE NORMATIVA E GIURISPRUDENZIALE @ Palazzo Sant'Agostino, Salone Bottiglieri | Salerno | Campania | Italia

E’ stato chiesto l’accreditamento dell’Ordine degli Avvocati e dell dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Campania e della Basilicata (inclusi crediti deontologia)

L’evento è gratuito per i soci AMI. Per i non soci è prevista una quota di partecipazione di euro 60,00 a copertura dei costi organizzativi. Il numero massimo di partecipanti è di 120 persone. I soci AMI hanno diritto di preferenza alla partecipazione ed i loro posti sono riservati. L’iscrizione potrà avvenire mediante la compilazione della scheda di iscrizione e al versamento della quota di iscrizione di euro 60,00 mediante bonifico bancario intesta a
AMI SALERNO, codice IBAN: IT 73 H 02008 15203 000010919951
Il tutto dovrà essere inviato esclusivamente via e-mail a salerno@ami-avvocati.it entro il 13 febbraio 2017. Il programma potrebbe subire variazioni in ragione di imprevisti o di esigenze dei relatori.
Per qualsiasi informazione potrà essere contattata la segreteria organizzativa al seguente recapito: 089/9482802. A conclusione del corso di formazione verrà rilasciato idoneo attestato con attribuzione dei crediti conseguiti.

Scarica il programma gestione familiare – 02-17 manifesto

Scarica la scheda-di-iscrizione-corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio