Con le città semi-svuotate dall’esodo estivo l’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani ribadisce le preoccupazioni per la mancanza di strategie “necessarie per combattere una tra le grandi emergenze italiane: gli anziani abbandonati dalle famiglie”.


Il presidente nazionale AMI avv. Gian Ettore Gassani: “In Italia vivono 12.8 milioni di anziani ultra sessantacinquenni, quasi 1/5 della popolazione. In assenza di efficaci misure legislative deterrenti l’Ami teme che al termine dell’estate 2010, come successo negli ultimi due anni, si potrebbe fare la conta dei morti di anziani abbandonati da tutti, familiari in primis ‘impegnati’ nelle vacanze estive. Urge un puntuale e scientifico accertamento, da parte degli organi competenti, delle condizioni degli anziani”.


Tragedie evitabili a fronte di un allarme tempestivo e di un soccorso efficace: “Spesso gli anziani in solitudine muoiono anche a causa di un semplice collasso”.  Sul fenomeno: “Gli anziani rappresentano l’anello debole della nostra società: dapprima sfruttati al massimo, poi abbandonati. Sarebbe opportuno contemplare sanzioni penali nei confronti dei familiari che abbandonano, per un determinato periodo di tempo, un anziano non autosufficiente od anche momentaneamente malato. L’anziano, in determinate circostanze, dev’essere equiparato ad un bambino”.      


 


 


REPORT – ANZIANI


I dati sulla situazione degli anziani in Italia aggiornati al 30 marzo 2010 raccolti ed elaborati dal Centro Sudi dell’Associazione Matrimonialisti Italiani descrivono una situazione “di piena emergenza”.


 


BADANTI – “La terza età italiana è nelle mani delle badanti. Tale fenomeno lievita nel periodo estivo: lo svuotamento delle città aumenta il senso di solitudine e di abbandono. A Roma e Milano risultano carenti le attività ricreative e culturali dedicate al mondo della terza età gratuitamente usufruibili. Nel sud tale fenomeno è meno grave: spesso gli anziani vivono in famiglia, le città si svuotano meno rispetto a quelle del nord ed esiste un diverso grado di solidarietà sociale”.           


 


dal DISAGIO al MATRIMONIO – “Le cause sopra descritte determinano un netto aumento di disagi psicologici fra gli anziani che in almeno 1,8 milioni convivono con badanti, in gran parte straniere, non avendo più riferimenti familiari. Di qui il costante fenomeno delle unioni e dei matrimoni tra nonnini e giovanissime ragazze per lo più provenienti dall’est europeo”.


  


 


CENTRO STUDI AMI


Ricerca aggiornata al 30 marzo 2010


 


·        Circa 12.8 milioni anziani in Italia (età uguale o superiore a 65 anni).


 


Stato civile


·        64% coniugato


·        28% vedovo/a 


·        7% celibi/nubili


·        82% dei maschi è coniugato


·        48% delle donne è coniugato


·        10% dei maschi è vedovo


·        41.4% delle donne è vedovo


 


Condizione sociale


·        Circa 2.500.000 non autosufficienti con particolare incidenza al nord (18.4% in Lombardia) e meno al sud (11% in Molise).


·        3.5% assistiti domiciliarmente in Italia a fronte del 20% di Norvegia, Svezia e Danimarca. 


·        33% fa fatica a sostenere le spese mediche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vincenzo
    "Parliamo sempre delle stesse porcherie, é tutto una truffa legalizzata,... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco
    "Mi sto chiedendo a cosa possa servire scrivere qua le... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Ott
19
ven
08:30 Figli in attesa. Approfondimenti... @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo
Figli in attesa. Approfondimenti... @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo
Ott 19@08:30–13:30
Figli in attesa. Approfondimenti sulla filiazione ex lege @ Aula Baviera Tribunale per i Minorenni di Palermo | Palermo | Sicilia | Italia
Evento accreditato dal COA di Palermo con 3 crediti fomativi. Iscrizioni via e-mail a palermo@ami-avvocati.it locandina figli in attesa palermoCondividi...Facebook1Google+0TwitterLinkedin
14:00 50 sfumature di violenza intrafa... @ Residenza di Ripetta - Sala Bernini - ROMA
50 sfumature di violenza intrafa... @ Residenza di Ripetta - Sala Bernini - ROMA
Ott 19@14:00–19:30
50 sfumature di violenza intrafamiliare - esperienze a confronto @ Residenza di Ripetta -  Sala Bernini - ROMA | Roma | Lazio | Italia
Evento formativo in via di accreditamento dall’Ordine degli Avvocati di Roma. AMI_Mani_Violanza09_2018 Scarica la Scheda d’iscrizione  Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Ott
26
ven
15:30 Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Ott 26@15:30–19:00
Messa alla prova del processo minorile. Obiettivi di reinserimento sociale @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Accreditato dal COA di Potenza 3 crediti formativi 1 di deontologia. Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio