“Finalmente nel nostro Paese sta per scomparire l’odiosa
discriminazione nei confronti dei figli naturali, cioè
quelli nati fuori dal matrimonio. Si tratta di una Legge
che, se approvata dal Senato, cancellerà secoli di
arretratezza culturale, sociale e giuridica del nostro
Paese”. Lo afferma l’Avv. Gian Ettore Gassani,
Presidente nazionale dell’Associazione Avvocati
Matrimonialisti Italiani.

“Tutti i figli sono legittimi e tutti sono naturali”-
continua il matrimonialista. “Non possono più esistere
figli di serie A e figli di serie B. Il 20% dei bambini in
Italia nasce fuori dal matrimonio (circa 100.000
all’anno). Occorre perciò cancellare definitivamente
ogni discriminazione anche di carattere terminologico
abolendo la categoria di figli naturali e figli legittimi.
E’ necessario, inoltre, valutare se in questa svolta
epocale saranno effettivamente eliminate le differenze di
carattere processuale in ordine alla tutela dei figli sia
essi nati nel matrimonio o fuori. A tutt’oggi vige la
competenza del Giudice ordinario per i figli “legittimi”
e quella del Giudice minorile per i figli “naturali”.
Tutti i figli devono essere tutelati da un unico giudice,
quello ordinario, perché qualsiasi segnale di
differenziazione costituisce una discriminazione”,
conclude l’Avv. Gian Ettore Gassani.

0 risposte a Equiparazione figli legittimi e naturali: svolta di civiltà del nostro Paese

  • Paolo Giordano Orsini scrive:

    Era ora che anche l’Italia dimostrasse un segno di alta civiltà, seppure con rammarico in ritardo. I figli sono figli e non può influire la condizione anagrafica dei genitori. Finalmente

  • Roberta De franceschi scrive:

    Al tribunale dei minori di Roma il giudice mi ha detto che esistono figli di serie A e figli di serie B.Alla mia bambina ha tolto il diritto di rimanere nella sua casa ed in appello le sono stati tolti pure altri soldi dal mantenimento sono scappata dalla casa dove vivevamo perche’ aggredita fisicamente non fatto denuncie per paura che mi togliessero la bambina ma speravo che il tribunale la minore la tutelasse… sono alibita e scandalizzata non si puo’ discriminare una persona per le scelte di vita dei suoi genitori sarebbe come togliere i diritti civili ad un cittadino perche’ il genitore fa il delinquente.Questa societa’ e’ ben lontana dalla civilta’ cosa posso fare intanto ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  licia bis
    "Cara Mamma, le auguro di non dover provare mai il... "
    Leggi tutto...
  •  Roberto bersan
    "Buon giorno: Cerco un avvocato umile che mi possa aiutare... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio