SCHEDA DATI SCOMPARSA

  • Nome, Cognome, indirizzo e telefono del denunciante

Sali Lenuta, nata a Oltenita (Romania) il 30.9.81, residente in Torre del Greco, Vico Pontillo a Cavour, 1, tel. 389 94 39 629

  • Rapporto di parentela

mamma

  • Nome e Cognome della persona scomparsa

Anghel Neamtu, detto Mario

  • Luogo e data di nascita

Oltenita (Romania) il 26.12.1997

  • Residenza e/o ultimo domicilio – dimora

Torre del Greco (NA), Vico Pontillo a Cavour, 1

  • Luogo e tempo della scomparsa

Torre del Greco, Piazza Luigi Palomba (ove vendeva fazzolettini abusivi)

  • Descrizione della persona

Alto 160/165 cm circa, corporatura esile, capelli corti neri, occhi neri, carnaggione olivastra, naso grande pronunciato, labbra medie carnose, orecchie grandi regolari, peso circa 60 km, dentatura regolare.

  • Descrizione dell’abbigliamento

Al momento della scomparsa indossava una maglietta nera con una riga rossa, jeans e calzava un paio di scarpette bianche da ginnastica, indossava inoltre un orologio ed un braccialetto di metallo con inciso il nome Mario. Non aveva borse, né documenti né portafogli con sé.

  • Circostanze della scomparsa

Con la denuncia sporta al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Torre del Greco, in data 25 maggio 2014, la mamma riferisce testualmente: “nella giornata di sabato 24 maggio 2014 è uscito da casa alle ore 08.30 circa, recandosi come sua abitudine nei pressi di piazza Palomba, precisamente all’angolo di via Gaetano de Bottis, dove svolge la sua attività di venditore ambulante vendendo fazzolettini di carta ad occasionali clienti. Solitamente mio figlio rientra a casa ad orario di pranzo, massimo alle 14.00, ma ieri non ha fatto ritorno. Sono uscita per cercarlo ma non l’ho trovato nonostante ho fatto vari giri per le strade che abitualmente frequenta. Mio figlio non possiede un telefono cellulare, per tale motivo il solo modo per rintracciarlo è stato quello di cercarlo per le strade cittadine senza esito positivo. Riferisco che alcune persone che abitano nei pressi dove solitamente mio figlio vende i fazzolettini, mi hanno riferito che l’hanno visto intrattenersi sino alle 10.30. Mio figlio prima di adesso non si era mai allontanato da casa arbitrariamente ed è sempre ritornato puntuale a casa dopo il suo lavoro. Mio figlio è un ragazzo tranquillo, non ha mai litigato con alcuno ed è ben voluto dagli amici……..non prende medicinali e che io sappia non fa uso di alcolici o di altre sostanze……non ha alcuna fidanzata e nessun tipo di rapporto amoroso”.

  • Condizioni fisiche

Buone

  • Condizioni psichiche

La mamma riferisce buone

  • Eventuali patologie e terapie a cui è sottoposto

 Non risultano patologie in corso

  • Tossicodipendente o alcolista

La mamma riferisce di no

  • Pericolosità della persona

No, la mamma riferisce “ragazzo tranquillo, ben voluto da tutti”

  • Dettagli sul veicolo o altro mezzo di trasporto usato

Nessun veicolo

  • Possesso di tel cellulare o  apparecchio che faciliti il rinvenimento

Nessun cellulare

MOTIVI DELLA SCOMPARSA

Allontanamento da Istituto / Comunità?

No

La persona è vulnerabile a causa di età, infermità o altro?

Potrebbe essere particolarmente attratto da proposte di lavoro

Le circostanze della scomparsa denotano un comportamento inusuale?

La mamma riferisce:Mio figlio prima di adesso non si era mai allontanato da casa arbitrariamente ed è sempre ritornato puntuale a casa dopo il suo lavoro”

Potrebbe essere la persona vittima di un crimine o sequestro?

Difficile da pensare poiché mancano precedenti elementi di sospetto

Ci sono segnali che la persona si potrebbe essere suicidata?

No

La persona ha problemi di salute o mentali?

La mamma riferisce di no; aggiunge che tre/quattro giorni prima della scomparsa, rientrato a casa, aveva accusato un forte mal di testa e vomitato; circostanze che l’hanno costretto a non uscire da casa per qualche giorno.

La persona si potrebbe essere allontanata volontariamente?

SI

Sono stati colti segnali dell’intento di un imminente allontanamento?

La mamma riferisce di no

C’è una persona da cui potrebbe andare, un negozio preferito, una linea di autobus che usa abitualmente o altre circostanze del genere?

A Napoli, Piazza Mercato, dove si rifornisce dei fazzolettini da vendere

Ci sono conflitti familiari e/o storie di abusi?

La mamma dice di no

E’ vittima o colpevole di abusi familiari?

La mamma dice di no; né vi sono elementi contrari precedenti

In caso di minore, trattasi di soggetto a rischio per situazione ambientale/familiare?

Sottoposto ai rischi e pericoli che generalmente patiscono gli extracomuntari: disagio ambientale; mancanza di relazioni sociali; mancanza di lavoro fisso ecc.

In precedenza è già scomparso o è stato esposto a violenze?

La mamma riferisce di no

Può la persona non avere la capacità di interagire con gli altri in sicurezza o in un ambiente sconosciuto?

Non valutabile

Ha necessità di medicine che al momento non ha a disposizione?

No

E’ oggetto di mobbing o molestie, ad esempio razziali, sessuali omofobiche o ha problemi di integrazione nella comunità locale o problemi di natura culturale?

No

E’ stato coinvolto, prima della scomparsa, in violenze e/o incidenti di tipo razzista?

No

Esistono elementi da far ritenere che abbia aderito a sette pseudo religiose, sciamaniche o altre analoghe o comunque ne sia in contatto?

No

Ha problemi a scuola o finanziari o di lavoro?

Le insegnanti e la vice preside della scuola media “F. Assisi” hanno riferito (al sottoscritto avvocato Antonio Cardella) che Mario ha abbandonato la scuola prima delle festività Pasquali 2014. Nell’anno scolastico in corso ha avuto un rendimento scarso, tanto che la mamma è stata più volte convocata dalle insegnanti. Inoltre, in classe era molto vivace e, spesso, importunava le compagne di classe con frasi e/o atteggiamenti scurrili.

Altri rilevanti fattori

 

INFORMAZIONI RACCOLTE DA AVV. ANTONIO CARDELLA

Il sottoscritto avv. Antonio Cardella, dalla data del conferimento della procura da parte della mamma del minore scomparso, ha effettuato i seguenti sopralluoghi:

–       27/5/2014, dalle ore 10.30 alle ore 13.30, a seguito di segnalazioni telefoniche pervenute alla mamma, ha trascorso l’intera mattinata, insieme ai genitori e alla dottoressa Mariella Romano, giornalista del Il Mattino,  a Pozzuoli, dove pare sia stato visto Mario negli ultimi giorni.
Diversi i commercianti che hanno riconosciuto Mario dalle foto che abbiamo mostrato, fornendo particolari che ci hanno lasciano sperare in una positiva risoluzione della vicenda.

–       28/5/2014, alle ore 10.00 ed alle ore 15.00, presso il Commissariato di Polizia di Torre del Greco per avere informazioni sullo stato delle ricerche.

–       28/5/2014, dalle ore 11.00 alle ore 11.45, alla scuola media F. D’Assisi, in Torre del Greco, presso la quale ha raccolto le informazioni sopra riportate.

–       29/5/2014, dalle ore 9.00 alle ore 10.00, dal Parroco della Basilica S. Croce (Torre del Greco), frequentata da Mario; Don Giosuè Lombardo ha descritto Mario “abituale frequentatore (nelle prime ore mattutine) della parrocchia; un ragazzo tranquillo, molto responsabile ma che viveva con dolore il disagio economico della famiglia. In chiesa non si è mai comportato male, né è stato mai ripreso.

–       30/5/2014, alle ore 12.00, presso Pescheria in Torre del Greco, zona porto, il cui titolare ha riferito: “conosco Mario da piccolo poiché spesso viene nella mia pescheria. L’ho visto il giorno 27 maggio 2014 a Napoli, zona Vomero, dove mi ero recato con il mio furgone per delle commissioni. Appena visto Mario, l’ho chiamato, senza scendere dal furgone, e gli ho chiesto il motivo dell’allontanamento, riferendogli che tutta Torre del Greco era mobilitata per ritrovarlo. L’ho invitato a salire nel mio furgone per  fare rientro a casa ma, subito dopo l’invito, Mario è scappato. Non ho avuto la possibilità di rincorrerlo perché ero nel traffico.

PRIME CONSIDERAZIONI

Le informazioni raccolte e le segnalazioni pervenute finora  fanno ritenere Mario in vita;  la testimonianza del titolare della pescheria, infatti, che ha dichiarato di conoscere bene Mario e di averlo visto e avvicinato il 27/5/2014, invitandolo a fare rientro a casa, conferma cio’ (fino a prova contraria o di elementi che portano a ritenere tale testimonianza inattendibile).

Diverse segnalazioni, inoltre, pervenute telefonicamente e pubblicate su facebook, hanno indicato la presenza di Mario nella “zona” compresa tra Pozzuoli e il Vomero (ben collegata con la Cumana).

Le informazioni raccolte nei pressi del porto di Pozzuoli, nella mattinata di martedì 27 maggio 2014, sono concordi, soprattutto nella descrizione dei particolari. Tre commercianti della zona, infatti, ai quali è stata mostrata una foto di Mario, intervistati separatamente, hanno tutti dichiarato di averlo visto nella zona Porto di Pozzuoli, vestito con jeans, maglietta nera con striscia rossa, borsone verde con fazzolettini.

Ciò detto, atteso che Mario, che ha sedici anni compiuti ed  è descritto come una persona perfettamente in grado di intendere e di volere, sorgono  interrogativi:

  1. Ci troviamo al cospetto di un allontanamento volontario?
  2. Se sì, perché Mario si è allontanato senza dire nulla alla famiglia e senza tranquillizzare la stessa?
  3. Di cosa o di chi ha paura Mario?
  4. Da cosa o da chi fugge Mario?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  rossi anna
    "con quali mezzi il coniuge tradito può difendersi da una... "
    Leggi tutto...
  •  Kasparek
    "La punizione più consona per questo abuso e' l'ergastolo Chi... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2018

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio