“In relazione alla proposta del Ministro della Giustizia di accelerare i tempi per l’introduzione del divorzio breve, l’AMI esprime la propria soddisfazione”, così l’avv. Gian Ettore Gassani, presidente dell’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani.

“Il nostro diritto di famiglia – precisa il matrimonialista – deve essere comunque riformato in modo organico. Il Ministro Orlando vuole proporre il modello francese in Italia per quanto riguarda le separazioni e i divorzi ma non sono del tutto convinto della bontà di tale progetto. Sottrarre alla giurisdizione il controllo delle separazioni e dei divorzi (nei casi in cui non ci sono figli) è sempre rischioso perché verrebbe meno il controllo dello Stato sul tipo di accordo di separazione e divorzio stipulato dai coniugi con i propri avvocati”.

E continua: “Lo Stato deve controllare velocemente le clausole delle separazioni e dei divorzi per evitare accordi ingiusti e capestro (in danno del coniuge più debole e sprovveduto). Un conto è semplificare e accelerare i tempi della giustizia italiana, altro è privatizzare il diritto di famiglia con tutti i rischi che ciò può comportare”.

Infine: “La vera svolta ci sarà quando sarà abrogata la separazione e soprattutto quando sarà obbligatorio essere specializzati in materia familiare e minorile, sia per gli avvocati che per i magistrati”.

3 risposte a E’ rischioso sottrarre alla giurisdizione parte del diritto di famiglia

  • Flory Caroli scrive:

    Complimenti Collega!
    Concordo perfettamente con la Sua linea all’insegna della razionalità, legalità e buon senso a tutela dei diritti e doveri che un Paese civile ed evoluto dovrebbe sempre garantire ai consociati.

  • ALFONSO scrive:

    Dovrebbero esserci delle leggi che dovrebbero salvaguardare i diritti dei padri separati. In quanto questi pur avendo un reddito, ma tra il mantenimento che devono dare all’ex coniuge e ai figli più altre spese che deve affrontare: mutui e prestiti vari, alla fine non gli restano neanche i soldi per vivere, questo non lo trovo giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


codice rosso

Convegno Ami 4 ottobre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Set
20
ven
15:00 “Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
“Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
Set 20@15:00–18:00
“Assegno divorzile: dalla ratio della pronuncia della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n.18287/18 alle diverse prassi dei Tribunali di merito” @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
SCHEDA INFORMATIVA Il convegno è gratuito solo per i soci AMI in regola con il versamento della quota associativa per l’anno di competenza. La quota di partecipazione al convegno è di €10,00 pro-capite per tutti[...]
Ott
4
ven
09:00 Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Ott 4@09:00–19:00
Convegno Nazionale: diritto di famiglia e giusto processo @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Palermo con 6 crediti formativi e presso l’Ordine degli Psicologi Regione Sicilia. SEDE: Biblioteca Centrale della Regione Siciliana (Corso Vittorio Emanuele 423 – nei pressi della Cattedrale) AMI-CONVEGNO[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio