Roma, lunedì 15 marzo 2010

COMUNICATO STAMPA

Aumentano i figli delle separazioni e dei divorzi. I numeri
della grave crisi attraversata nell’ultimo decennio dalla
famiglia italiana descrivono un fenomeno sociale allarmante:
ogni anno in Italia si contano 160 mila nuovi separati, 100
mila nuovi divorziati e la rottura di 20 mila famiglie more
uxorio (che determinano contese su circa 10 mila figli).
In maniera crescente i figli sono posti al centro del
conflitto sia nelle famiglie di coniugati che in quelle di
conviventi more uxorio. La contesa sull’affidamento è
una ferita che continua a sanguinare nel nostro Paese
nonostante la legge 54/2006 abbia introdotto l’istituto
dell’affidamento condiviso.

I numeri – Nel 2009 sono stati 100.252 i figli coinvolti
nelle separazioni (66.406 minorenni) mentre 49.087 sono
stati i figli coinvolti nei divorzi (25.495 minorenni).
Negli ultimi 10 anni sono stati coinvolti 1 milione 400 mila
figli, pari al numero degli abitanti di Milano.

“Nonostante i numerosi richiami della magistratura,
dell’avvocatura e del mondo delle scienze psicosociali, le
coppie italiane (i separati, i divorziati e i conviventi) si
contendono i figli come se fossero oggetti da espropriare o,
peggio, bottino di guerra anche nell’ambito delle
apparentemente miti ‘separazioni consensuali’” spiega
il presidente dell’Associazione avvocati matrimonialisti
italiani avv. Gian Ettore Gassani. “I danni subiti dai
bambini contesi sono verificabili nelle migliaia di perizie
psicologiche depositate nei Tribunali e nell’aumento
vertiginoso nel ricorso alla psicoterapia infantile.
Dall’introduzione della legge sull’affidamento condiviso
il 72% dei figli contesi nelle procedure di separazione
(47.812) sono stati affidati in via condivisa. Nelle
procedure di divorzio va molto peggio: soltanto la metà
dei figli è stata affidata ad entrambi i genitori
(12.492). L’istituto dell’affidamento condiviso, sebbene
formalmente applicato, non ha affatto risolto il grave
disagio dei minori coinvolti nei conflitti genitoriali
poiché anche dopo separazioni e divorzi il 70% dei
genitori continua a confliggere e a delegittimarsi
reciprocamente incurante della presenza dei figli. Stessa
situazione nelle famiglie dei conviventi more uxorio con i
‘figli naturali’, di competenza del giudice minorile,
continuamente al centro di aspri conflitti”.

Gassani chiude. “I gravi conflitti dei genitori stanno
producendo disastri di tipo psicologico, morale e sociale a
danno dei loro figli. Urgono normative che impongano ai
genitori che esercitano il diritto di separarsi e divorziare
comportamenti responsabili finalizzati alla piena tutela
degli equilibri dei figli. Occorre inoltre prevedere
sanzioni effettive in ambito penale nei confronti di tutti
quei comportamenti assunti dai genitori finalizzati ad
ostacolare il diritto di visita dell’altro genitore o a
plagiare la prole onde condizionarne i comportamenti e i
rapporti. Il Codice Penale prevede sanzioni del tutto
simboliche nei confronti dei ‘genitori padroni’: secondo
le statistiche giudiziarie soltanto nel 10% dei casi vengono
puntiti (sebbene con la sola pena pecuniaria, pressoché
simbolica e spesso sospesa) quanti sono stati ritenuti
responsabili di strumentalizzare e danneggiare i loro figli.
L’Italia, in termini di tutela dell’infanzia e
dell’adolescenza è oggi il fanalino di coda
d’Europa”.           

0 risposte a Divorzi e separazioni in Italia: 150 mila bambini contesi

  • Daniela Bagnulo scrive:

    Sono separata da 4 anni ho due figli di 11 e 10 anni che sono strumentalizzati da un padre padrone che dopo continue istanze di affido esclusivo tutte rigettate è giunto a sottrarmelo non tenendo più fede all’ordinanza del giudice.Vuole a tutti i costi portare il bambino da un neuropsichiatra infantile.Non ho la possibilità di stare con mio figlio da circa due mesi.HO BISOGNO DI AIUTO.HO ALLERTATO GLI ASS.SOCIALI E I CARABINIERI MA A TUTT’ORA NN RIESCO A VEDERE,A SENTIRE MIO FIGLIO.IN ATTESA DEL VOSTRO GRADITO E TEMPESTIVO RISCONTRO PORGO DISTINTI SALUTI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Alessandra
    "Sono separata da 14 anni e mezzo e la guerra... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco
    "Per le leggi esistenti in Italia come anche all'estero la... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2018

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mar
15
gio
15:01 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRI... @ ROMA
Mar 15 2018@15:01–Gen 31 2020@18:30
CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI NELLA PROSPETTIVA NAZIONALE ED EUROPEA @ ROMA | Roma | Lazio | Italia
Il corso Il corso in Diritto delle Relazioni Familiari nella prospettiva Nazionale ed Europea organizzato dall’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti per la tutela dei minori e della persona (AMI) prenderà avvio a Roma il prossimo 15[...]
Ott
26
ven
08:30 IMMIGRATI : QUALI DIRITTI? @ Palazzo di Giustizia di Agrigento - Aula Livatino
IMMIGRATI : QUALI DIRITTI? @ Palazzo di Giustizia di Agrigento - Aula Livatino
Ott 26@08:30–13:00
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Agrigento con 3 crediti formativi con delibera del 27.09.2018 . La partecipazione è gratuita . Per iscriversi occorre inviare una e.mail all’indirizzo palermo@ami-avvocati.it indicando nome, cognome, foro di[...]
15:30 Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Messa alla prova del processo mi... @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Ott 26@15:30–19:00
Messa alla prova del processo minorile. Obiettivi di reinserimento sociale @ Aula Grippo Tribunale di Potenza
Accreditato dal COA di Potenza 3 crediti formativi 1 di deontologia. Condividi...Facebook0Google+0TwitterLinkedin
Nov
23
ven
09:00 X Congresso Nazionale. Quale fut... @ Hotel Cicerone
X Congresso Nazionale. Quale fut... @ Hotel Cicerone
Nov 23@09:00–Nov 24@10:00
X Congresso Nazionale. Quale futuro per il diritto di famiglia? Le riforme che vogliamo: quale affidamento condiviso? @ Hotel Cicerone | Roma | Lazio | Italia
Scarica il programma X Congresso Nazionale AMI_2018 EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e della Famiglia) comunica che: sono ammesse[...]
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio