E’ inutile negarlo. Oggi l’avvocato familiarista deve essere completo, più di prima.


La materia più “vicina” al diritto di famiglia è il diritto penale. Sembra strano, ma è così.


Statisticamente il 30% delle separazioni giudiziali ha appendici in sede penale.


Dunque il legale che, per esempio, sta operando in una separazione, può essere chiamato a dare una consulenza (o assistenza) al proprio cliente allorché si sia consumato uno dei  tanti reati familiari.


 


E’ necessario che il familiarista (termine più generale rispetto a “matrimonialista”) sia in grado di riconoscere il reato (conosca, per esempio, la differenza tra maltrattamenti e lesioni), sappia quando vi è una procedibilità di ufficio (aspetto che impedirebbe una remissione di querela) o ad istanza della persona offesa.


Non sarebbe ipotizzabile un legale di tale materia che ogni qualvolta accade qualcosa di penalmente rilevante, entra nel panico ed è costretto a rivolgersi ad un altro collega (con tutte le conseguenze di costi, tempi, strategie).


 


Il diritto di famiglia impone e presuppone, dunque, una preparazione completa, plurispecialistica.


E tutto ciò non contraddice affatto il credo dell’AIAF che si basa sull’obbligatorietà della specializzazione dell’avvocato. Semmai rafforza tale principio.


 


 


Per questo l’AIAF, nei prossimi periodi, punterà molto sul diritto penale della famiglia.


Il 20 ottobre p.v. a Salerno, presso la Sala Rossa del Casino Sociale (Teatro Verdi) – ore 15.00- si terrà un Convegno con ospiti illustri.


Abbiamo registrato iscrizioni da ogni parte del Paese.


 


Per informazioni sul Convegno potete contattare lo 089-234815.


 


 


                                       Avv. Gian Ettore Gassani


                           Presidente AIAF Sezione Distrettuale di Salerno


                               Presidente Camera Minorile Salernitana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Maria Carmela Zizzi
    "Sono una nonna italiana che non vede i nipotini-figli di... "
    Leggi tutto...
  •  Marianna
    "Buonasera dove trovo il testo integrale del vademecum per la... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio