In Comune lezioni sull’arte di amare


La coppia scoppia. Per incomprensioni o aspettative andate deluse. Allora meglio tornare all’arte d’amare. Quella consigliata dallo psicanalista Erich Fromm e cantata dal poeta Ovidio. Proprio così. L’arte d’amare sarà insegnata in un corso di formazione rivolto alle giovani coppie. Quelle che, almeno a Vimercate, si stanno dimostrando più esposte ai conflitti e alle separazioni. Non è la classica preparazione pre-matrimoniale richiesta dai sacerdoti. Ma un vero e proprio apprendistato nel complicato rapportarsi alla propria dolce metà. L’idea è venuta ai volontari del circolo Acli di Vimercate che hanno trovato un valido partner nel Consultorio familiare Ceaf.


Spiega Lino Oldrati, presidente delle Acli: «Abbiamo avuto solo il pregio di raccogliere spunti arrivati da altre associazioni di volontariato, da gente comune e dalla stessa parrocchia. Anche il Comune ci hanno stimolati a organizzare il corso». La realtà è che a Vimercate, città di 26.000 anime alle porte di Monza, ci si sposa di meno e si divorzia di più. Nel 2010 sono stati celebrati solo 64 matrimoni: 36 con rito religioso e 28 con quello civile. L’anno passato è stato in assoluto quello dell’ultimo decennio con meno «si» all’altare o davanti al sindaco. E il 2011 non sembra andare meglio.


Il picco di matrimoni (110) si è avuto nel 2005. Poi è stato un lento, ma inesorabile declino: 44% in meno in 5 anni. Cresce al contrario il numero dei divorzi e delle separazioni. Se nel 2001 sono stati 12, l’anno scorso sono schizzati a 58. I single (3599) superano ormai le coppie (3346). Meglio correre ai ripari. Tornando magari ad insegnare l’arte d’amare. Senza paura di sovrapporsi alla pastorale del matrimonio della chiesa cattolica: «la partecipazione non sarà limitata a quanti si sposeranno con il rito civile, ma può servire come completamento del corso per fidanzati organizzato dalla parrocchia, e per le coppie conviventi», dice Oldrati.


«L’intenzione – dicono gli organizzatori – è di promuovere una riflessione approfondita sul progetto matrimoniale, coinvolgendo le coppie che desiderano sposarsi. Li inviteremo a confrontarsi sui significati personali, interpersonali e sociali dell’istituzione del matrimonio». I 4 incontri, ciascuno di due ore, ogni martedì dall’8 al 29 novembre, si terranno a Palazzo Trotti, il municipio di Vimercate. Prevedono lezioni teoriche e momenti di discussione e confronto. Saranno utilizzate «metodologie attive, filmati o letture» per favorire il coinvolgimento. La dottoressa Debora Nava insegnerà l’importanza di mantenere la propria individualità senza perdersi nell’amato, il modo corretto di comunicare con il partner o di reagire alla nascita del primo figlio. Roberto Rampi, assessore alle Politiche Culturali di Vimercate: «Offriamo la possibilità di affrontare con consapevolezza una scelta importante».


Il Giorno

0 risposte a Corso di sopravvivenza per la coppia

  • Silvana Giordano scrive:

    E’ un’iniziativa molto interessante.
    Sarebbe bello attuarla anche in altre città.
    Cordiali saluti.
    Avv. Silvana Giordano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio