Continuare a vedere le figlie minorenni della ex compagna con incontri programmati e stabiliti dal giudice per un pomeriggio a settimana e due weekend al mese

È quanto è stato riconosciuto ad una donna dalla Corte d’appello di Palermo, con una decisione confermata fino in Cassazione. La Suprema Corte ha infatti ‘bocciato’, dichiarandolo inammissibile, il ricorso della mamma delle bambine, la quale aveva impugnato il decreto emesso dai giudici siciliani censurando, in particolare, l’iter giudiziario percorso dalla sua ex partner “non legittimata in quanto non parente” delle minori. In questi casi ha chiarito la Corte, non è consentito il ricorso in Cassazione.

“Nella specie si verte in tema di visita alle minori alla persona che aveva precedente rapporto affettivo con la loro madre e con le minori medesime, secondo gli apprezzamenti compiuti dai giudici del merito”, si legge nell’ordinanza depositata oggi dalla prima sezione civile, e il procedimento “non è volto a risolvere un conflitto tra diritti del genitore e di un’altra persona adulta, posti su un piano paritario, bensì – osservano i giudici di piazza Cavour – preordinato all’esigenza prioritaria di tutela degli interessi del minore”.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/coppia-lesbo-si-lascia-cassazione-lei-pu-vedere-i-figli-lei-1552050.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Manuela
    "E' davvero una bruttissima notizia è stato anche per me... "
    Leggi tutto...
  •  avv, Maria Franzetta
    "Sono esterrefatta ed incredula. Ho avuto modo di conoscere personalmente... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio