Nell’incantevole Sala Gialla del Palazzo dei Normanni di Palermo si è svolto ieri il Convegno dal titolo “Introduzione alla mediazione familiare. Analisi e Prospettive. Legge 54/2006”, organizzato dalla Sezione Distrettuale dell’AMI di Palermo, presieduta dall’Avv. Donatella Sanzo.


Un evento importante che ha visto la presenza di centinaia di partecipanti.


L’evento è stato salutato dal Presidente della Camera dei deputati On.le Gianfranco Fini che ha inviato all’Avv. Sanzo un telegramma.


L’argomento trattato al Convegno è sicuramente tra quelli più dibattuti tra gli addetti ai lavori del diritto di famiglia e minorile.


Nel corso della manifestazione si è discusso animatamente anche della proposta di Legge n. 2209 presentata da vari deputati, tra cui l’On.le Leoluca Orlando, che era tra i relatori e che ha potuto illustrare tale progetto legislativo.


Vi sono stati interventi previsti del Presidente del Consiglio di Palermo Avv. Enrico Sanseverino, della dott.ssa Anna Cancemi (mediatrice familiare), del Mons. Dott. Ludovico Puma (Vicario Giudiziale Tribunale Ecclesiastico siciliano) e dell’Avv. Gian Ettore Gassani, Presidente Nazionale dell’AMI.


L’evento accreditato dall’ordine degli Avvocati di Palermo è iniziato con i saluti del Presidente del Consiglio Forense Palermitano Avv. Enrico Sanseverino.


Congratulazioni, dunque, agli organizzatori dell’evento formativo dell’AMI di Palermo.


 


Roma, 13 ottobre 2009


 


AMI – Sezione Nazionale


 

0 risposte a CONVEGNO DI PALERMO SULLA MEDIAZIONE FAMILIARE: GRANDE SUCCESSO DELL’AMI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio